Inaugurazione della Mostra "1525-2015 Pavia, la Battaglia, il Futuro Niente fu come prima" 13 giugno 2015
Sabato 13 giugno 2015 si è tenuta nel Castello Visconteo di Pavia l'inaugurazione della Mostra "1525-2015 Pavia, la Battaglia, il Futuro Niente fu come prima" .

Il Computer Vision & Multimedia (CVML) Lab del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'Informzione dell'Università di Pavia partecipa alla mostra "1525-2015 PAVIA, LA BATTAGLIA, IL FUTURO. Niente fu come prima", evento satellite di Expo 2015, che rimarrà aperta al pubblico sino al 15 novembre 2015. Uno dei sette arazzi della celebre serie raffigurante la Battaglia di Pavia (quello con la città di Pavia sullo sfondo).
Gli arazzi, esposti presso il Museo Nazionale di Capodimonte, furono tessuti a Bruxelles - probabilmente tra il 1528 e il 1531 - e rappresentano la celebre battaglia del 24 febbraio 1525, tra l'esercito francese guidato personalmente dal re Francesco I e l'armata imperiale di Carlo V, costituita principalmente da fanteria spagnola e lanzichenecchi tedeschi, guidata sul campo da Fernando Francesco d'Avalos e Carlo di Borbone. La battaglia si concluse con la netta vittoria dell'esercito dell'imperatore Carlo V e lo stesso re Francesco I venne catturato. Il dominio spagnolo in Italia fu totale.
In collaborazione con l'Accademia delle Scienze di Bulgaria, nell’ambito del progetto europeo Advanced Computing for Innovation, le realizzazioni del laboratorio coinvolgeranno i visitatori attraverso ricostruzioni 3D, simulazioni virtuali, interazione oculare e gestuale nella navigazione degli arazzi, presentando le diverse attività didattiche ed esperienziali realizzate dagli studenti della Facoltà di Ingegneria, sotto la guida del Professor Virginio Cantoni, nell'ambito del corso di Computer Vision.
E' stata inoltre presentata la trasposizione in immagini tattili del contenuto degli arazzi, per consentirne fruizione ed esplorazione da parte di persone ipo e non vedenti.
57 photos · 141 views