new icn messageflickr-free-ic3d pan white
View allAll Photos Tagged meglio

Fare del nostro meglio significa che in ogni momento della nostra vita di tutti i giorni dovremmo investigare nella nostre menti a proposito dei nostri errori, anche quelli di cui gli altri non sanno. Se noi lo facciamo, stiamo davvero facendo del nostro meglio.

-- Buddha

 

Think - Aretha Franklin

www.youtube.com/watch?v=HqYnevHibaI

(meglio su scuro - better on black)

www.toniduarte.tk

 

Toni Duarte Freelance Photographer

Please don't use this image on websites, blogs or other media

without my explicit permission.

© All rights reserved

Contac: toniduarte[a]cmail.cat

 

Wikipedia:

Ares dels Oms (en castellà i oficialment, Aras de los Olmos) és un municipi del País Valencià que es troba a la comarca dels Serrans. Fins al 2001 es va anomenar Ares d'Alpont (Aras de Alpuente), denominació que duia des del 1240, quan el rei Jaume I el va adscriure al terme d'Alpont.Situat al nord-oest de la província, entre els rius Túria i Arcs, la seua superfície és molt irregular. Té algunes planes en la part central; però predominen les zones muntanyoses, amb alguns barrancs molt profunds. Les altures principals són : Mola de Santa Caterina (1.315m.), Font del Lliri (1.398 m.), Teuleries (1.181 m.) i Mampedrós (1.207 m.). El riu Túria el travessa de nord a sud pel sector occidental. Afluïxen a este riu, i a l'Arcs, els barrancs de la Falç, del Carril, Bassal i Aranya.

 

ESP:

Aras de los Olmos (hasta septiembre de 2001 Aras de Alpuente) es un municipio de la Comunidad Valenciana, España. Perteneciente a la provincia de Valencia, en la comarca de Los Serranos.Situado al noroeste de la provincia, entre los ríos Turia y Arcos, su superficie es muy irregular. Tiene algunas llanadas en la parte central; pero predominan las zonas montañosas, con algunos barrancos muy profundos. Las alturas principales son : Muela de Santa Catalina (1.315 msnm), Fuente del Lirio (1.398 m), Tejerías (1.181 m) y Mampedroso (1.207 m). El río Turia lo atraviesa de norte a sur por el sector occidental. Afluyen a este río, y al Arcos, los barrancos de la Hoz, del Carril, Regajo y Araña.

 

El clima: por su altitud esta tierra tiene inviernos fríos y veranos suaves. La nieve se deja ver varias veces al año formando bellos paisajes.

 

La villa está situada en medio de una amplia llanura, al noroeste de la Sierra del Sabinar, teniendo el municipio una extensión de 75 km².

 

Se accede a esta localidad, desde Valencia, tomando la CV-35.

All rights reserved - copyright © Stefano Scarselli

Meglio in grande

CON UNA COPERTA DI LANA MERINOS...

(meglio in grande - best on large)

Santa Croce di Lazfòns / Latzfonser-Kreuz (m. 2311).

La chiesetta santuario di Santa Croce di Lazfons è situata a sud della Cima San Cassiano.

Nel 1743 venne costruita una cappella votiva per lo "Schwarzer Herrgott" che veniva considerato dai contadini del luogo il protettore contro i pericoli dei temporali estivi. Fin da quella data fu costruito un piccolo alloggio per i fedeli e ben presto il luogo divenne centro di preghiera e devozione tra i più importanti della zona. Nel 1860 al posto della cappella originaria fu costruita una chiesetta in muratura, la stessa che si può ammirare ai giorni nostri.

E' una finestra aperta sulle Dolomiti; lo sguardo spazia dalla Plose, al Putia, alle Odle, al gruppo del Sella e del Sassolungo e giù fino allo Sciliar ed alle cime che contornano l'altipiano di Nova Ponente.

(fonte: Wikipedia)

The church sanctuary of Lazfons' Santa Croce is located south of Cima San Cassiano.

In 1743, a votive chapel was built for the "Schwarzer Herrgott" which was considered by local farmers, the protector against the dangers of summer storms. Since that time it was built a small apartment for the faithful, and soon the place became a center of prayer and devotion among the most important area. In 1860, instead of the original chapel was built a brick church, the same can be admired today.

It is an open window in the Dolomites, the view extends from Plose to Peiterkofel to Geisler, the Sellagruppe and Langkofel and Schlern, up and down the peaks that surround the plateau of Deutschnofen.

(source: Wikipedia)

(meglio su scuro - better on black)

meglio non dover ricorrere a quell'anello di salvataggio !

 

-----------------------

PS: Mi scuso con gli amici e i visitatori, ma sono costretta a venirvi a trovare solo un po' per volta, oggi un pacchetto di voi, domani un altro eccetera...

------------------------

Sorry, to me is very difficult to visit people that always only leave a fav without commenting...

Do not use any of my images on websites, blogs or other media without my explicit written permission.

All rights reserved - Copyright :copyright: fotomie2009 - Nora Caracci

Meglio in grande - Better in large

meglio "on black"... press "L"

 

Tramonto sul lago di Varese

meglio in grande ? - better on large ?

(meglio su nero)

... solo il rumore della pagaia che fende l'acqua e di qualche uccello nelle foreste sulle sponde...

I ciuffi verdi e arancioni sono dei sacchi nei quali avevamo infilato i nostri "bagagli" (in questi viaggi meno si ha con sè, meglio è :)

Facevano anche da schienale :)

 

Please don't use this image on websites, blogs or other media without my explicit permission. © All rights reserved

(meglio in grande - better on large)

Meglio sul nero - Better on black

meglio su scuro - better on black

 

“Meglio andare più lontano con qualcuno, che da nessuna parte con tutti.”

 

Pierre Bourgault

 

CARISSIMI, GRAZIE DELLA BELLISSIMA DOMENICA!!!! E LA PROX VOLTA TUTTI SUL ROMITO!!!!

SANTE POTRA' DIVERTIRSI CON LE LUNGHE ESPOSIZIONI, MORENO TEXTURIZZERà GLI SCOGLI, LORY SI SPALMERà COME UNA SALAMANDRA OVUNQUE, ERIS RESPIRERà UN PO' D'ARIA DI MARE, A LAURA LE SI TROVERà UN OMINO DA METTERE TRA LE ONDE E IN MANCANZA DI MEGLIO C'è SEMPRE CARLO CHE SI PRESTA VOLENTIERI!!!

   

o meglio, la Natività vista attraverso gli occhi e il cuore del pittore Sivilla e poi rielaborata da me, qualcosa che esce comunque anche dal mio cuore per porgere a tutti voi i miei migliori auguri.

Qui sotto potete vedere l'originale che personalmente trovo bellissimo !

(proprietà privata di un amico savonese)

 

Do not use any of my images on websites, blogs or other media without my explicit written permission.

All rights reserved - Copyright :copyright: fotomie2009 - Nora Caracci

che accompagnato dall'ipocrisia

 

meglio in grande

 

Explore 14/7/09 # 123

-

meglio grande: www.flickr.com/photos/molovate/13899140344/sizes/o/

-

patrimonio UNESCO

it.wikipedia.org/wiki/Sassi_di_Matera

-

altre mie foto da questo link

www.flickr.com/search/?w=30361019@N04&q=matera

-

 

il luogo è davvero molto, molto affascinante - ogni angolo, ogni muro, ogni porta o scalino o abitazione mantengono la testimonianza di chi lo ha abitato e continua ad abitarlo ancora. Le piccole case che non possono essere trasformate, ma solo manutenute (è tutta patrimonio UNESCO) conservano veramente il fascino dell'antico, molto più delle tante zone archeologiche che ho visitatao e che testimoniano di una vita antica ed interessante ma che oggi è morta, Anche il Colosseo. Dove si trovano praticamente delle macerie piene di ricordo, dove non c'è più vita ma solo testimonianza di un avita antica passata e misteriosa. Qui invece la vita continua . Ma tutto rimane immutato, congelato, così come è stato pensato ed edificato In quella architettura spontanea all'origine del bisogno di casa delle genti che vi si sono susseguite.

1 3 4 5 6 7 ••• 79 80