new icn messageflickr-free-ic3d pan white
View allAll Photos Tagged calderones

Fonte Vetica - Abruzzo - Italy |

_________________________________________________

Campo Imperatore is a mountain grassland or alpine meadow formed by a high basin shaped plateau located in the Province of L'Aquila in the Abruzzo region of Italy in the Gran Sasso massif. It is the largest plateau of the Apennine ridge. Known as Italy's "Little Tibet", it is located in the Gran Sasso e Monti della Laga National Park. Campo Imperatore has a tectonic origin shaped by alluviums and glaciers. The plateau, which is 27 km in length and an average of 8 km in width, lies adjacent to the Apennines' highest peak Corno Grande, and Europe's southernmost glacier, the Calderone; also surrounding the plateau are Monte Prena, Monte Aquila, and the Camicia Mountains to the north and Monte Scindarella, Mesola and Monte Bolza to the south. *from=wikipedia"

________________________________________________

 

Facebook || 500px || Google+ || Website

Monte" Gran Sasso d'Italia".Ghiacciaio che si trova tra i 2630 e i 2830 metri s.l.m..E' il ghiacciaio più meridionale d'Europa.

Una classica vista che consente di osservare i lavori di sistemazione della "sgarrupata", non c' è ancora la scala comunale che oggi sbocca alle spalle di Santa Maria delle Grazue e sulla strada fuma un calderone di pece.

Si notano ancora le tracce del processo di degrado dei colori originali della pellicola sulla superfice dell' acqua che non sono riuscito ad eliminare completamente.

 

Rolleiflex-Ektachrome-scanner-Photoshop

Quando sali la tua testa è sempre rivolta in basso. Poi quando stai per arrivare negli ultimi metri alzi la testa ed assisti ad uno degli spettacoli più incredibili della natura. In quel momento tutto si ferma e si inizia a pensare...

Press L please!

Campo Imperatore is a mountain grassland or alpine meadow formed by a high basin shaped plateau located in the Province of L'Aquila in the Abruzzo region of Italy in the Gran Sasso massif. It is the largest plateau of the Apennine ridge. Known as Italy's "Little Tibet", it is located in the Gran Sasso e Monti della Laga National Park. Campo Imperatore has a tectonic origin shaped by alluviums and glaciers. The plateau, which is 27 km in length and an average of 8 km in width, lies adjacent to the Apennines' highest peak Corno Grande, and Europe's southernmost glacier, the Calderone; also surrounding the plateau are Monte Prena, Monte Aquila, and the Camicia Mountains to the north and Monte Scindarella, Mesola and Monte Bolza to the south.

 

The plateau's altitude ranges from 1500 to 1900 meters. It covers an expanse of approximately 80 km². Campo Imperatore is home to one of Italy's oldest alpine ski resorts. Located on the plateau's western edge, the resort began commercial operation in the 1920s and continues to thrive as a ski resort to this day due to its proximity to Rome (132 km ). Wiki

En esta excursión muestro lo que esconde el manto verde que cubren los valles del Pirineo. On this tour I show what lies behind the green mantle covering the valleys of the Pyrenees. Puedes ver más fotos en (you can see more photos) wp.me/p4kdtC-zk

Etiquetas

Amarillo, azul, calderones, Pirieno, Huesca, Canfranc, Aragón, España, naturaleza, spring, verano, verde, fotografía, flowers, flores, agua, photography, Pirineo, Pirineos, primavera, Pyrenees, senderismo, trekking

27 febbraio 2010 - in porto

Copyright :copyright: 1979-2014 Marco Francini

 

Forchetta del Calderone

Gran Sasso

Appennino Centrale

Abruzzo - Italia

  

scansione da diapositiva Kodachrome

Instagram--> Marcoinfreedom (Marco Calderone)

Centrale cromosoma - Italy

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

 

Gran Sasso d'Italia

Corno grande, Corno Piccolo e Calderone

 

scendendo... più veloce delle nuvole!

Campo Imperatore, la meraviglia senza tempo del piccolo Tibet d'Abruzzo.

L'Altopiano di Campo Imperatore, di origine glaciale e carsico-alluvionale, è situato nell'Abruzzo aquilano al centro del vasto areale montuoso del Gran Sasso meridionale e a poche decine di chilometri a nord-est della stessa città di L'Aquila. Ha un'altitudine media di ben 1600 metri s.l.m. estendendosi per circa 20 chilometri in lunghezza e 6 in larghezza, rappresentando così un “unicum” geografico, morfologico e naturalistico all'interno dell'intero continente europeo.

 

The Plain Of Campo Imperatore, Abruzzo Italy.

Campo Imperatore ("Emperor's Field") is a mountain grassland or alpine meadow formed by a high basin shaped plateau located in the Province of L'Aquila in the Abruzzo region of Italy in the Gran Sasso massif. It is the largest plateau of the Apennine ridge. Known as Italy's "Little Tibet", it is located in the Gran Sasso e Monti della Laga National Park.

 

Campo Imperatore has a tectonic origin shaped by alluviums and glaciers. The plateau, which is 27 km in length and an average of 8 km in width, lies adjacent to the Apennines' highest peak Corno Grande, and Europe's southernmost glacier, the Calderone; also surrounding the plateau are Monte Prena, Monte Aquila, and the Camicia Mountains to the north and Monte Scindarella, Mesola and Monte Bolza to the south.

  

Acquerello.

 

Mi ha ispirato un bosco meraviglioso e sospeso, visto qui su Flickr; ho pensato che in un bosco così persino due come Cappuccetto e il lupo non possono che far pace.

 

La fonte dell'ispirazione: www.flickr.com/photos/valeria_calderoni/2233179940/

      

Se mandate i poveri via dalla scuola non è più una scuola; è un ospedale che cura i sani e manda via i malati, diventa uno strumento di differenziazione sempre più irrimediabile. (Don Milani)

Hola...

Ho ripreso in mano vecchi libri che mi hanno rimandato indietro nel tempo, uno di questi è "Lettera a una Professoressa" di Don Lorenzo Milani, un testo che sconvolse e devastò l'idea della Scuola.

Alla fine degli anni '60 il priore di Barbiana, dopo essere stato "confinato" in quella terra aspra e dura fatta di sacrifici, di calli alle mani, di essenza territoriale, scelse la via della rottura per affrontare il mondo dei privilegi a testa alta, portando con sé l'umiltà e la schiettezza di bambini "altri" diversi da quelli di città.

Si fece promotore di un pensiero che risvegliò le coscienze, creò un dibattito sociale, usò la leva della vergogna scoperchiando un calderone fatto di indifferenza nei confronti di chi non esiste perché non si vede.

Il megafono di Barbiana raggiunse posti inarrivabili, con la propria esperienza di Educatore prima, Pastorale poi, smosse a serie e profonde riflessioni le Curie, i Partiti, le Scuole, i Giornalisti, gli Intellettuali: li costrinse ad alzarsi dalle proprie scrivanie e salire per quelle strade impervie che portano al villaggio che urla la propria indignazione sulla diversità che imprigiona l'accesso alla cultura come forma di discriminazione sociale.

Un libro che fa riflettere sulla condizione attuale della Scuola pubblica, sulle riforme che si vanno ad affrontare senza tenere conto dell'elemento principe dell'azione educativa: il ragazzo!

Una scuola che non è per tutti è il primo passo per il disfacimento sociale, ecco il grido di disperazione che sgorga dai torrenti del Mugello, che diventa fiume in piena man mano che scende per valli e costoni, inonda le nostre coscienze e il grido continua anche oggi solo che certe voci, è meglio non sentirle....

 

hola

 

brick

Scarlatti...

 

Settimana dal 30/10 al 5/11

Ariete (21 marzo - 19 aprile)

Forse sei sommerso da emozioni salmastre come un Pesci che nuota senza meta. Oppure sei perso nel labirinto che tu stesso hai creato, come un Gemelli troppo intelligente per il suo bene. Potresti anche essere guardingo come uno Scorpione che cerca di scoprire il punto debole di un alleato. In questo momento, Ariete, non sei te stesso. Ma, stranamente, è giusto che sia così. Travestimento consigliato per Halloween: il contrario di quello che pensi di essere.

 

Toro (20 aprile - 20 maggio)

Nella mia versione ideale di Halloween non dovremmo spaventarci a vicenda con scheletri, occhi che galleggiano nei calderoni e serpenti a tre teste. Dovremmo cercare piuttosto di affrontare paure concrete, come la possibilità che l'effetto che esercitiamo sul mondo sia diverso dalle nostre intenzioni, o che non abbiamo ancora realizzato tutte le nostre potenzialità, o che le persone che amiamo possano averci fraintesi. Halloween potrebbe essere utile dal punto di vista spirituale: ci permetterebbe di affrontare i veri pericoli per la nostra integrità psichica, costringendoci a chiamare a raccolta l'intelligenza e il coraggio necessari a esorcizzarli. Travestimento consigliato: esorcista (comincia con un esorcismo su di te).

 

Gemelli (21 maggio - 20 giugno)

Durante questa fase del tuo ciclo astrale, incoraggerai la fortuna meditando sul tuo rapporto con il lavoro. Ti consiglio di svuotare la mente da tutto quello che pensi di sapere sull'argomento. Adotta un punto di vista nuovo. Ecco alcune domande che potrebbero aiutarti. 1) Che tipo di esperienza vorresti fare mentre ti guadagni da vivere? 2) Cosa vorresti regalare alla vita mentre porti a termine compiti difficili e impegnativi, ma interessanti? 3) Quali capacità vuoi sviluppare mentre fai il tuo lavoro? Ps: perché ad Halloween non fingi di fare il lavoro dei tuoi sogni?

 

Cancro (21 giugno - 22 luglio)

Il poeta israeliano Yehuda Amichai, morto nel 2000, ha vissuto moltissime esperienze. In un'intervista rilasciata a Gerusalemme nel 1994 dichiarò: "Posso stare sul balcone di casa e dire ai miei figli: 'Laggiù è dove mi sono trovato per la prima volta sotto un bombardamento, mentre a destra, sotto gli alberi, è dove ho dato il mio primo bacio'". Le sue parole potrebbero avere presto un significato anche per te, Cancerino. È probabile che otterrai una vittoria o farai una scoperta importante vicino a un luogo dove hai subìto una delusione. Travestimento consigliato per Halloween: la fenice.

 

Leone (23 luglio - 22 agosto)

Secondo lo scrittore Gary Smalley, la sessualità degli uomini è come un forno a microonde, mentre quella delle donne somiglia a una slow cooker, una pentola che cuoce il cibo lentamente e a bassa temperatura. In questo momento consiglierei agli uomini del Leone di essere delle slow cooker, e non solo a letto. Per sfruttare tutte le opportunità che vi si presenteranno, dovrete procedere in modo graduale, lento e meticoloso. Per quanto riguarda le donne del Leone, scommetto che a volte anche voi cadete nella trappola del microonde, ma è ora di ritrovare lo spirito della slow cooker. Travestimento consigliato per Halloween: la tartaruga, non la lepre; un romanzo di 400 pagine, non Twitter; la piramide di Cheope, non un castello di sabbia.

 

Vergine (23 agosto - 22 settembre)

"Più un uccello è bello e meno canta bene", ha scritto L.M. Boyd: "I pavoni urlano, le are sono stridule, gli uccelli del paradiso gracchiano". Gli uccelli più bravi a cantare sono meno spettacolari: la cincia bigia americana, il tordo usignolo bruno e il passero dalla gola bianca. Tienilo presente la prossima settimana. Io preferisco il bel canto a un aspetto piacevole, ma tu potresti non pensarla così. L'importante è conoscere le scelte che hai davanti. Travestimento consigliato per Halloween: qualcosa che associ i temi della bellezza semplice, del genio nascosto, del potere mascherato e dei segreti rivelati.

 

Bilancia (23 settembre - 22 ottobre)

Durante una conferenza sulla pianificazione familiare a Pechino, un ricercatore ghaniano ha presentato una relazione sulle questioni tribali risolte con l'aiuto dei defunti, consultati attraverso i medium. I colleghi erano scettici, ma lui si è giustificato dicendo: "Se avessi ascoltato solo la voce dei vivi, le mie decisioni non sarebbero state equilibrate". In questo momento faresti bene ad adottare il suo metodo, Bilancia. Per prendere decisioni sagge, non ispirarti solo a quello che hai davanti agli occhi ma anche a quello che non c'è più. Travestimento consigliato per Halloween: un medium.

 

Scorpione (23 ottobre - 21 novembre)

"Dietro ogni volto se ne nascondono altri mille", dice il regista Bryan Singer. Naturalmente lui lavora con attori professionisti, specializzati nel far emergere da sotto la superficie una miriade di volti segreti. La sua affermazione, però, può essere valida per molti, soprattutto per voi Scorpioni, che siete particolarmente bravi a mascherare quello che succede sotto la vostra superficie. Per Halloween, vi consiglio di rompere con questa tradizione e mostrare cinque o sei personalità nascoste dietro la vostra faccia da poker. Travestimento consigliato: l'eroe dai mille volti di Joseph Campbell.

 

Sagittario (22 novembre - 21 dicembre)

Quando cerca ispirazione, lo scrittore Dan Brown indossa un paio di scarpe antigravità e medita a testa in giù. "Quando sei sottosopra pensi in modo diverso", dice. Conosci una terapia d'urto delicata come questa da applicare al tuo modo di vedere le cose, Sagittario? Se non hai ancora un simile supporto creativo, cercalo. Nei prossimi giorni ti sarà utile.

 

Capricorno (22 dicembre - 19 gennaio)

Quando ha vinto 55 milioni di dollari alla lotteria della Florida, Sheelah Ryan li ha usati per creare un'organizzazione che assiste gli emarginati. "Immagino che molti siano rimasti delusi", ha dichiarato. "Avrei potuto viaggiare in tutto il mondo, comprarmi una villa sull'oceano o avere una Rolls-Royce con l'autista. Ma non è nel mio stile". Nelle prossime settimane, Capricorno, prendila a modello. Quando la fortuna ti bacerà, e sono quasi sicuro che lo farà, ti consiglio di trovare il modo per condividerla con gli altri. Più sarai generoso, più doni riceverai.

 

Acquario (20 gennaio - 18 febbraio)

Qualche anno fa, quando ho tenuto una conferenza a Santa Fe, una donna tra il pubblico mi ha fatto una proposta provocatoria: perché non mi iscrivevo al suo corso per scrittori che hanno il vizio di usare aggettivi e avverbi iperbolici? Con tutta la falsa cortesia che sono riuscito a sfoggiare, le ho risposto che ero sfacciatamente soddisfatto della mia mania per il linguaggio scintillante. Ti consiglio di fare come me: segui il tuo cuore quando ti dice di essere più esagerato, coraggioso e spavaldo che mai. In questo momento è tuo sacro dovere essere intenso e brillante. Travestimento consigliato per Halloween: il sole.

 

Pesci (19 febbraio - 20 marzo)

Spero che non ti limiterai a gironzolare sulla frontiera, ma che esplorerai a fondo il suo territorio vergine. Eccoti qualche suggerimento su come procedere. 1) Fai domande precise su quello che cerchi; 2) sviluppa ipotesi sugli esperimenti che vuoi condurre; 3) ignora quello che non ti interessa e buttati su ciò che ti affascina. Travestimento consigliato: un antropologo alieno in visita sulla Terra ; un viaggiatore arrivato dal futuro per girare un documentario sulla nostra epoca; un pellegrino che tiene un diario minuzioso.

Villa Santo Stefano, posta su di un colle, domina la valle dell'Amaseno. Si accede al paese sia a monte passando per Giuliano di Roma sia costeggiando a valle il fiume Amaseno, che scorre a 4 km.

Nella valle esisteva un precedente insediamento, "Castrum Sancto Stephani de Valle", in seguito alle numerose invasioni e guerre dopo la fine dell'Impero Romano; l'abitato venne portato in una posizione migliore di difesa.

Il centro storico fu costruito nel medioevo e con Pisterzo e Prossedi costituiva una base strategica sulla sottostante vallata. La leggenda vuole però che il paese abbia dato ospitalità al mitico re volsco Metabo, padre di Camilla. Villa Santo Stefano fu per molti anni in possesso dei Conti di Ceccano, padroni nel XIII sec. di quasi tutta la zona, i quali la fortificarono con un poderoso torrione cilindrico e con una serie di mura nella zona Portella. Nel 1562 Villa Santo Stefano entrò in possesso dei Colonna, ai quali rimase fino alla generale soppressione dei feudi avvenuta

guerra mondiale sta a ricordare i drammi della guerra. Sempre dal lato della piazza si accede al centro storico. Un massiccio torrione circolare del XIII sec., detto Torre del Re Metabo a due piani, controlla la sottostante porta d'ingresso.

L'abitato del centro storico presenta strade strette, numerose gradinate, case a più piani poste a diversi livelli. Una caratteristica è data da archi in muratura che uniscono gli edifici ai due lati delle stradine, in modo da avere numerosi cripto-portici. La minuscola piazza Mons. Amasio Bonomi è dominata dalla facciata barocca della chiesa di Santa Maria. Questa, a tre navate, presenta un alto campanile movimentato soltanto da alte monofore arcuate e poste nella cella campanaria. Interessanti sono i ruderi della chiesa di San Pietro. Questa, di stile barocco, non fu mai portata a termine: la copertura, che doveva essere a cupola, non fu neppure iniziata; si notano due ampie cappelle laterali e un'abside.

Una strada angusta e lunga (relativamente all'abitato) conduce alla Portella, cioè la piccola porta secondaria del paese che immetteva immediatamente nei sottostanti uliveti e boschi. Quando nel secolo scorso il brigantaggio infestava la zona, da questa Portella furtivamente passavano i briganti.

Unica in tutta Italia è la «panarda»: una zuppa di ceci in onore di San Rocco (coprotettore del paese). Nella notte fra il 15 e 16 agosto vengono cotti in piazza Umberto I, 4 - 5 quintali di ceci, in più di trenta calderoni di rame stagnato ("callare"). Dopo la benedizione, al passaggio della solenne processione, verrà distribuita ai tutti i fedeli.

Villa S. Stefano è un paese la cui origine si perde nella leggenda. Secondo il Martinori, Metabo, re dei Volsci e padre della celebre Camilla, era solito venire a caccia in questa zona e a ricordo di tale fatto la torre cilindrica, posta all'ingresso del centro storico del paese, porta il nome di « Torre di Metabo ». Addirittura nella: « Guida ai misteri e segreti del Lazio » (ed. Sugarco — Como, 1978), troviamo scritto sotto la voce Villa Santo Stefano: « Qui ebbe i natali la vergine Camilla, che Virgilio canta nell'Eneide come simbolo della virtù guerriera delle donne d'Italia

 

Cascada en la Ruta de los Calderones - Piedrasecha (León - España).////

 

Waterfall in the Route of the Calderones - Piedrasecha (León - España).////

 

No usar esta imagen sin mi autorización. © Todos los derechos reservados.

Please don't use this image without my explicit permission. © All rights reserved

Questa foto non è particolarmente bella,ma per quanto riguarda il mio lavoro di ricerca nei casolari di usi e costumi del passato ha una grande importanza.

  

Infatti,nella cantina di questo casolare ho fatto una bellissima scoperta: sotto le macerie,ho trovato la vasca dove veniva pigiata,con i piedi, l'uva e a fianco,il "caldaro" per la produzione del vino cotto.

Questo prodotto rappresentava in passato parte della dote che ogni donna doveva portarsi una volta sposata; infatti la cultura contadina vedeva in questa bevanda un utile corroborante dalle fatiche giornaliere nei campi.

 

Una volta pigiata l'uva, il mosto ottenuto si mette in un caldaro (grossa pentola di rame), con l'avvertenza, tramandata dalla tradizione, di porvi una verga di ferro nudo per impedire al rame del caldaro di passare in soluzione. La verga di ferro si tiene fino a che il mosto non si sia scaldato. Nel caldaro il mosto viene cotto a fuoco vivo fino a quando l'evaporazione non porti il contenuto a ridursi di una quantità variabile tra un terzo ed il 50% di quella iniziale; la maggiore o minore concentrazione varia a seconda del grado zuccherino di partenza. Nelle Marche c'è chi durante la bollitura aggiunge una mela cotogna per ogni quintale di mosto, allo scopo di aromatizzare la bevanda.

Non appena raffreddato, il mosto concentrato viene "rimboccato" in caratelli di rovere ove è lasciato fermentare.

   

Grazie ad Edoardo Brotto www.flickr.com/photos/ninjaclimber/ per il suggerimento sul taglio, in effetti così è migliore!

 

EXPLORE, Sep 11, 2010

 

Calderone Glacier (the southernmost European glacier), Gran Sasso d'Italia, Abruzzo, Italy

1 3 4 5 6 7 ••• 79 80