powerlessness [impotenza]

self

 

Quando nasciamo siamo magici. Veniamo al mondo ancora scintillanti e ciechi, custodendo i segreti che ci hanno sussurrato le stelle...

 

Quando nasciamo siamo tutti meravigliosi; tuttavia, un po' alla volta intorno a noi si formano maschere e strade, pareti e bugie c'imprigionano, c'intrappolano, trasformano in pietra i nostri cuori, finché la magia, un tempo chiara e brillante non si trasforma in un'entità oscura e purulenta all'interno della nostra mente. Allora cominciamo a sentirci inutili e deformi, amareggiati dalle nostre potenzialità inespresse. La nostra magia finisce per renderci reietti, intrusi... angeli trasformati in mostri.

 

Infine, ci chiudiamo in noi stessi e ci allontaniamo da tutto e da tutti, spezzati, negando la magia, negando lo stupore, impotenti.

[Philip Ridley]

9,544 views
118 faves
138 comments
Taken on October 31, 2008