new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Grapes time - Tempo d'uva | by SissiPrincess
Back to group

Grapes time - Tempo d'uva

IN EXPLORE, 19-09-2012, #441

 

Quivi se pone la forma dela prima maynera dela ballata piçola.

 

Chi beve troppo vin, calça la gatta

Cossì, per contemplar Dyonisio molto,

l'omo ben saggio se transforma in stolto

e la matrona vien, de savia, matta.

Chi Bacho adora con moderamento,

lo corpo prima fa de ben contento

e l'alma poscia trova in ben rifatta.

Lo sobrio Bacho riconforta l'animo,

l'ingiegno aguzza e fa l'orno magnanimo.

La sobrietate çaschun bene acatta.

Chi con aviditate Bacho adora,

la sua persona strugie e deshonora

e tra le gienti se medesmo smatta.

Lo troppo Bacho la lingua transforma;

ogni virtute per luy muta norma.

L'omo bachato tien de porcho schiatta.

Pero' çaschuno se dé provedere

ch'el non se lasci in tal vicio cadere,

ché la sua mente fia da luy distratta.

 

GIDINO DA SOMMACAMPAGNA

 

Gidino da Sommacampagna

 

Colto uomo di lettere, nato probabilmente nel 1325, venne introdotto ancora giovane alla Corte Scaligera dove pare abbia trascorso gran parte della sua vita. Consigliere prediletto di Cangrande II della Scala.

Il suo "Trattato deli Rithimi Volgari" ebbe fra l’altro la considerazione del Giuliari, dotto autore del secolo scorso, il quale lo definì "un vero monumento filologico perché scritto con parole, forme e ortografia tutte proprie dell’antico dialetto veronese".

Fra le varie poesie che Gidino compose, troviamo la "ballata piccola", di totale intonazione bacchica, nella quale vengono posti in rilievo i buoni e i cattivi effetti del vino.

Questa "ballata" è interessante, oltre che per l’inestimabile valore letterario anche per gli ottimi consigli sulla moderazione da usarsi nel consumo del vino.

 

11,628 views
60 faves
327 comments
Taken on September 12, 2012