new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Chiesa di Sant’Ambrogio, Chironico, Canton Ticino, CH | by renzodionigi
Back to photostream

Chiesa di Sant’Ambrogio, Chironico, Canton Ticino, CH

La chiesa di Sant'Ambrogio a Chironico era l'antica parrocchiale, documentata dal 1223, costruita intorno alla fine del secolo XII-inizio del secolo XIII e trasformata, secondo l'iscrizione interna, nel 1338. Era preceduta da un portico sotto cui si riuniva la pubblica vicinanza.

Nel 1897 l'edificio subì pesanti modifiche, un nuovo campanile fu addossato alla facciata, si cancellarono gli affreschi in facciata, si alzarono le pareti della navata e furono distrutti l'arco ribassato che divideva in due campate lo spazio interno, e il soffitto ligneo dipinto del 1580 per far posto a una volta a botte, che cadde nel 1923. restauri negli anni 1940, 1952 (Alberto Camenzind) [1], nel corso di questi furono eliminati la scialbatura che copriva gli affreschi e le decorazioni in stucco settecentesche che ornavano le absidi, riaperte le monofore delle absidi, coperta la navata con un soffitto ligneo e ricostruito il campaniletto a vela.

Nuovo restauro globale negli anni 2004-2005 diretto da Gabriele Geronzi. Nell'ambito degli scavi archeologici condotti nel 1941 sono state rinvenute le fondamenta di una sala absidata altomedioevale rivolta a sud. La chiesa attuale è un'aula trapezoidale orientata, conclusa da due absidi gemelle coeve, ornate esternamente di tre specchiature coronate da archetti pensili. Non si tratta quindi del risultato di un allargamento planimetrico successivo, come avvenne in molte costruzioni biasidate del Canton Ticino.

Gli affreschi furono eseguiti negli anni 1340-1341 da Petruspaulus detto Soçus di Castello di Menaggio, come attesta l'iscrizione che si trova nell'abside meridionale. Lungo le quattro pareti,immediatamente sotto il soffitto, corre un fregio con motivi geometrici, fiori, animali e busti di profeti. Nell'abside a nord: Incoronazione della Vergine in una mandorla coronata da angeli; nel registro inferiore, San Michele, i Santi Stefano e Lorenzo, la Crocifissione e i Santi Filippo e Giacomo Maggiore; sull'arco trionfale nord: due angeli con turiboli.

Sulla parete nord: Ciclo della vita di Sant'Ambrogio nel registro superiore (che inizia sulla controfacciata); nella fascia mediana: Scene della vita di Santa Maria Maddalena; in basso, il Ciclo dei Mesi. Sulla controfacciata: a sinistra del portale: Giudizio Universale; a destra, Madonna della Misericordia. Sulla parete sud, nella fascia superiore: singole scene in pessimo stato di conservazione, tra cui si possono riconoscere (da sinistra a destra): una Scena di martirio, un'Ultima Cena, un personaggio a cavallo e la figura di un Santo; nella fascia mediana: Storie di Gioacchino ed Anna; nella zona dello zoccolo medaglioni raffigurano le Età dell'uomo, contenenti ciascuno il protagonista accompagnato da una figura femminile allegorica.

Nell'abside meridionale: Cristo in maestà con i simboli degli Evangelisti (tetramorfo); in basso a sinistra, il Martirio di San Giovanni Battista e a destra la figura di un Santo; sull'arco trionfale: Annunciazione. Al centro della parete dell’abside: l'affresco della Madonna coi Santi Ambrogio e Giovanni Battista del 1537.

  

790 views
3 faves
2 comments
Taken on May 21, 2010