new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Matrimonio selargino 2010 | by Roberto Click
Back to group

Matrimonio selargino 2010

La seconda domenica di Settembre si celebra a Selargius l'Antico Sposalizio Selargino, è la rievocazione storica della cerimonia nuziale sarda campidanese. Gli sposi (veri novelli sposi rigorosamente di Selargius) in antico abito nuziale sardo percorrono le vie del paese seguiti dal numerosissimo corteo nuziale composto, oltre che dal gruppo folkloristico di Selargius (e i parenti degli sposi), da tantissimi gruppi folk provenienti da tutti gli angoli della Sardegna che animano il tragitto con canti e balli. Il corteo accompagna gli sposi fino alla chiesa parrocchiale di Maria Vergine Assunta, dove viene celebrato il matrimonio in lingua sarda campidanese. Alla fine del rito gli sposi si presentano al paese con una catena che cinge la vita della sposa e termina con un anello al dito mignolo dello sposo. Insieme si recano nell'antica chiesetta di San Giuliano (XII sec.) dove si scambiano la promessa di fedeltà e scrivono per i futuri figli un messaggio su una pergamena, che verrà custodita per 25 anni prima che gli venga consegnata.

Per questa festa tutto il paese si mobilita: molte persone indossano gli antichi abiti tradizionali, si addobbano le strade con fiori e palme, si espongono arazzi alle finestre e si offrono dolci tipici e vino di produzione propria per strada.

Il paese torna indietro nel tempo... per le strade che profumano di menta si possono ammirare gli antichi carri trainati da buoi (is traccas) che trasportano sfarzosi vestiti tradizionali (is arrobbas), pane e dolci tipici di particolarissime forme (come la torta nuziale di gattò), il letto nuziale, cestini di asfodelo fatti a mano, gli attrezzi della vendemmia (eredità dell'antica tradizione vitivinicola di Selargius). Cavalieri in abito sardo cavalcano stupendi esemplari e tutt'intorno echeggiano i suoni delle Launeddas, delle fisarmoniche e a tratti le trombe e tamburini provenienti da Oristano e i tumbarinos di Gavoi. Ogni paese porta con se le sue tradizioni, i suoi canti, i suoi strumenti, i suoi antichi vestiti... tutti a Selargius per rendere omaggio a gli sposi.

Per confermare l'antica ospitalità sarda ogni anno viene ospitata una coppia di novelli sposi stranieri, seguiti dal proprio gruppo e dalle proprie tradizioni. Quest'anno è la volta di un gruppo del Guatemala con i loro magnifici costumi e le loro splendide musiche tradizionali.

I festeggiamenti proseguono fino a sera con canti e balli in piazza in stile sardo.

da Agendaonline.it

4,875 views
9 faves
27 comments
Taken on September 9, 2010