Sepolcro dei Plauzi a Ponte Lucano Tivoli. I° sec. d.C. Spazzatura Archeologica.
If you need to use this images on websites, blogs or other media please contact me before.
Copyright © PinoUsicco


Foto eseguite il 29 febbraio 2012

Sepolcro dei Plauzi a Ponte Lucano Tivoli.
I° sec. d.C. Spazzatura Archeologica.

Il memo fotografico che qui compare, riguarda il sepolcro dei Plauzi a Tivoli
ripreso a fine febbraio di quest’anno 2012.
Non voglio accordarmi con la pletora di. . . ma guarda, ma come si fa . . . che . . .ecc, ecc. Desidero solamente dire che noi tutti andiamo in cerca di guai, non preoccupandoci pazienza dei reperti archeologici, ma dell’ambiente. Infatti si costruisce in modo dissennato per fini solo speculativi. Non sono ‘dimore’, ma alveari, canili, porcili, topaie e ancora. . . (sempre, o quasi, si fa il minimo indispensabile, non ciò che è necessario, non solo per il monumento ma per le aree urbanistiche, per la collettività. E’ difficile, troppi interessi, intanto?. . .in questo modo noi tutti aiutiamo e attiviamo la speculazione ). Il sig. Marcello Polinesi che vive in loco mi dice che con le copiose piogge l’Aniene produce esondazioni, (da millenni) mentre dalla parte dell’abitato l’acqua piovana scende così forte nei canali di scarico da far letteralmente volare i tombini, come tappi di spumante.
Le istituzioni competenti ‘risolvono’ le problematiche fondamentali fingendo e fregandosene, tanto si sa che da noi si parla e parla e ancora si parla, poi ci si dimentica . . . e fregandosene intanto si continua a costruire. In fine sempre successivamente non ci sono quattrini per porre ‘rimedi’. Dal 1981 al 1989 si assistette a una volonterosa opera di intervento da parte degli enti pubblici delle amministrazioni, in collaborazione con la Sopraintendenza Archeologica del Lazio, e ancora anni dopo il complesso monumentale, pur deturpato da vandali, in vario modo manteneva la sua dignità architettonica e non risultava in uno stato di abbandono come lo è oggi.
Nel 1998 insieme ad altri amici, gratuitamente, ideammo il progetto TIVOLI AMA LA CITTA’ e in quell’ambito, si svolsero una serie di manifestazioni, che coinvolsero tutti gli strati sociali della città.
Un successo, per la città, perché attraverso la sensibilizzazione del patrimonio ambientale architettonico e culturale tutti parteciparono e aderirono in vario modo. Il capo dello stato ci inviò un telegramma di plauso e di compiacimento.
Pubblicammo una rivista e un volume studio, un prezioso documento interdisciplinare proprio sul sepolcro dei Plauzi. Pensavamo di aver fatto un piccolo passo per sensibilizzare la cittadinanza, ma. . . (Vi invito a guardare alcune foto e disegni inseriti nel libro) non voglio aggiungere altre parole, non si fece più nulla, tutto finì così come era nato. C’erano cose molto più importanti da fare
e difatti vediamo, vediamo.

pino usicco / coordinatore di DeHumanaArchitectura

Si dice con orgoglio che l’Italia ha il più grande patrimonio artistico culturale del mondo. Facciamo adottare (burocrazia permettendo) da altri paesi uno o più dei nostri monumenti, sicuramente verranno curati, restaurati e a seguire saranno condotte le necessarie manutenzioni, togliere le erbacce e quant’altro.
Solo così riusciremo a salvaguardare il nostro patrimonio affidandolo a chi lo ama lo rispetta lo cura, perché non è “nostro” ma di tutta la comunità dei viventi.

“Il complesso monumentale di ponte Lucano sull’Aniene e dell’annesso sepolcro dei Plauzi è uno dei più celebri della Campagna Romana. Fra le antichità tiburtine la sua fama è superata solo
dai templi dell’acropoli e da Villa Adriana. Fin dal ‘400 viaggiatori, vedutisti, antiquari non hanno mancato di lasciare sia pure un vago ricordo dell’insieme (. . .)” (Mari Z., 1991).

Per approfondimenti vedi:
www.wobook.com/WBcN0tz1mt8L/A-C2000-srl/Archeomatica-2-20...
Archeomatica N°2 Giugno 2010 da pag. 16 a 21
Titolo : Studio storico e conservativo del Sepolcro dei Plaudii a Tivoli
di Cristina Giagnacovo e Claudia Pelosi.
vagazioni.wordpress.com/2012/06/30/save-italy/

Scheda del libro
Titolo Elogio alla Luce ελεγειον
Settore Ricerca
Autore Pino usicco
Testi Claudio Bellinati Zaccaria Mari Ruggero Pierantoni Maurizio Riccio Franco Sciarretta
Formato chiuso 23,5X33,5 H
Pagine 84
Anno 1998
Editore IMDCR Vicenza
Stampa Grafiche Mariano Mariano Comense
Disponibile
60 photos · 155 views