Antoni Gaudì. Park Guell Barcelona
If you need to use this images on websites, blogs or other media please contact me before.
Copyright © PinoUsicco

Antoni Gaudì i Cornet
Park Güell (1900-1914)

If you're going to visit the city of Barcelona, Park Güell it is an obliged stopping place of your itinerary. The history of this park is tied to the idea of the financier Eusebi Guell that in the 20s it ordered own to Gaudì the project of the construction of a "city - garden" in one of his great properties. But unfortunately, for a funds want, the ground was converted into municipal park. Gaudì so thought to realise an urbanization in the middle of the nature, with the shapes of the nature, applying all the his knowledge and his artistic creativity and giving vent to his exuberant imagination. The project is not based on any straight line: everything is waved, twisted and sinuoso, before creating a magic atmosphere in whom architecture and nature combine on a striking creation. Those fantastic remember his structures of comics, like the odd buildings that are at the entrance of the park with their chimneypots to shape of mushroom, which seem a sudden hallucination. To notice it is also the double flight of steps decorated with motives very original and placed side by side by fountains, which leads to what had to be previously, the market of the city - garden (it salts hipóstila - space destined to market). This space contains a great terrace with a panoramic sight on the metropolis. But the imagination of the artist keeps on expressing in the Hall de las Columnas to itself: together of huge Doric columns separated the une of others with spaces mysterious and dominated by a wavy roof, like the famous bench. Whoever has visited the Parque Guell, has taken at least a photo on this extraordinary work of art: it is about a sinuosa and wavy construction, decorated with pezzetti of ceramics, tiles and stained mosaics that give her a surreal aspect. One of the most striking elements of the garden Gaudì the prehistoric galleries remain perhaps in stone and land what they demonstrate the creative and unquestionable talent of the artist. It is said that Gaudí was helped in the carrying out of the Park


Se vi trovate a Barcellona il Park Güell è una tappa obbligata del vostro itinerario. La storia di questo parco è legata all'idea del finanziere Eusebi Guell che negli anni '20 commissionò proprio a Gaudì il progetto della costruzione di una "città-giardino" in una delle sue grandi proprietà. Ma purtroppo, per una carenza di fondi, il terreno venne convertito in parco municipale. Gaudì così pensò di realizzare un'urbanizzazione in mezzo alla natura, con le forme della natura, applicando tutte le sue conoscenze e la sua creatività artistica e dando sfogo alla sua esuberante immaginazione. Il progetto non si fonda su nessuna linea retta: tutto è ondulato, storto e sinuoso, fino a creare un'atmosfera magica in cui architettura e natura si combinano in una creazione suggestiva.
Le sue strutture ricordano quelle fantastiche di un fumetto, come gli stravaganti edifici che si trovano all'entrata del parco con i loro comignoli a forma di fungo, che sembrano un'allucinazione improvvisa. Da notare è anche la doppia scalinata decorata con motivi molto originali ed affiancata da fontane, che conduce a quello che doveva essere in precedenza, il mercato della città-giardino (sala hipóstila - spazio destinato a mercato). Questo spazio contiene una grande terrazza con una vista panoramica sulla metropoli. Ma la fantasia dell'artista continua ad esprimersi nella Sala de las Columnas: insieme di enormi colonne doriche separate le une dalle altre da spazi misteriosi e sovrastati da un tetto ondulato, come la famosa panchina. Chiunque ha visitato il Parque Guell ha scattato almeno una foto su questa straordinaria opera d'arte: si tratta di una sinuosa e ondulata costruzione, decorata con pezzetti di ceramica, piastrelle e mosaici colorati che le danno un aspetto surreale. Uno degli elementi più suggestivi del giardino Gaudì restano forse le gallerie preistoriche in pietra e terra che dimostrano il creativo ed indiscutibile talento dell'artista. Si dice che Gaudí fu aiutato nella realizzazione del Parco Guell dall'architetto Josep Maria Jujol, che diede un speciale apporto specialmente nella creazione della ringhiera. Il Parc Güell è senza dubbio l'opera più grande ed estesa dell'architetto.
240 photos · 50 views
1 3