new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Vizzini (Ct) - Antichi palazzi | by Luigi Strano
Back to photostream

Vizzini (Ct) - Antichi palazzi

Vizzini is a town and comune in the province of Catania, on the island of Sicily. It is located 60 km from Catania in the Hyblaean Mountains, on the most northwesterly slopes of Monte Lauro.The commune territory is bounded by the comuni of Buccheri, Francofonte, Giarratana, Licodia Eubea, Militello in Val di Catania, Mineo.Bidis, a Roman city mentioned by Pliny and Cicero, stood here in a territory that has been inhabited since prehistoric times.The modern town developed in the Middle Ages around a now non-extant castle, as a fief of various lords, including the Chiaromontes and the Schittinos, although for many years it was also part of the royal domain.In 1358, Roland of Sicily reconquered the area from Vizzini to Avola.The Arab layout of the town can be clearly seen passing from Via Verga to Via San Gregorio Magno and proceeding as far as Largo della Matrice, a square with a statue of St. Gregory in the middle and the Chiesa Madre (S. Gregorio Magno) at one side.The portal on the left face of the church, in splendid 15th century Gothic-Catalan style, probably came from the old Town Hall, destroyed by the earthquake in 1693; in the interior there are late 18th century stuccos and a wooden ceiling by Natale Bonaiuto, as well as two paintings (The Martyrdom of St. Laurence and the Madonna delle Mercede) by Filippo Paladini (or Paladino), born in Florence about 1544. Another painting by Paladino, The Deposition (1607), is in the Chiesa del Convento dei Cappuccini.Nearby is the Chiesa di Sant'Agata, rebuilt in the 18th century on the site of a previous 15th century building and houses a pipe organ created around 1770.The church of San Giovanni Battista is from the 18th century. The stuccos decorating the interior are by Natale Bonaiuto (also mentioned with reference to the Chiesa Madre).The front of Chiesa S. Teresa is said to be the setting for scenes from Cavalleria Rusticana, the libretto of which is based on the play of the same name by Giovanni Verga, who lived in Vizzini for a time.Antonello Gagini is present in the Chiesa dei Minori Osservanti, with a fine statue of the Madonna and Child (1527).

 

Vizzini è un comune italiano di 6.409 abitanti della provincia di Catania in Sicilia.Dista 30 km da Caltagirone, 37 km da Ragusa e 66 km da Catania.La presenza di insediamenti umani a Vizzini risale a tempi molto antichi: ciò è testimoniato dalla presenza di numerose grotte trogloditiche e da ritrovamenti risalenti alla tarda età del bronzo.Secondo alcuni storici Vizzini sarebbe in realtà l'antica Bidi menzionata da Tucidide, Cicerone e Plinio.La città di Vizzini si trova a 586 m.s.l.m. nella zona sud orientale della Provincia di Catania nei pressi dell'altopiano collinare dei Monti Iblei, alle pendici del Monte Lauro che con i suoi 987,6 m s.l.m delimita i confini provinciali tra i territori di Catania, Ragusa e Siracusa. Nel territorio comunale nasce il fiume Dirillo che grazie a una diga artificiale chiamata Ragoleti, forma nei comuni limitrofi di Licodia e Monterosso Almo il bacino del Lago Dirillo, chiamato "A' Diga" dagli abitanti di Vizzini.Nel 1860 molti Vizzinesi seguirono Giuseppe Garibaldi che era sbarcato in Sicilia ed entrarono a far parte delle camicie rosse. Quindi la città votò l'annessione al Regno d'Italia nascente. I sindaci, anche con la nuova monarchia, continuarono ad essere scelti tra i nobili locali: Catalano, Cafici, Passanisi, Gaudioso, Giusino e Caffarelli. Vizzini, come molti altri centri della Sicilia e del Mezzogiorno d'Italia, subì una grande ondata emigratoria dopo l'ultima guerra mondiale (soprattutto verso l'Australia), passando dai 20.885 agli attuali 6.409 abitanti.

 

Giovanni Verga,grande scrittore e drammaturgo siciliano, considerato il maggior esponente della corrente letteraria del verismo.La data di nascita di Giovanni Verga non è specificata ma si pensa che sia nato o il 31 agosto 1840 o il 2 settembre 1840 da una famiglia di piccoli proprietari terrieri: fu registrato all'anagrafe di Catania. Il padre, Giovanni Battista Catalano, era di Vizzini, dove la famiglia Verga aveva delle proprietà, e discendeva dal ramo cadetto di una famiglia alla quale appartenevano i baroni di Fontanabianca; la madre si chiamava Caterina Di Mauro e apparteneva ad una famiglia borghese di Catania.Rappresenta da sempre motivo di acceso dibattito la questione riguardante l'esatto luogo di nascita di Giovanni Verga, nonché la data dell'evento. Benché gran parte dei testi collochino a Catania l'evento, basandosi sul contenuto dell'atto di nascita, esistono fondate argomentazioni sulla base delle quali è possibile ritenere che la nascita di Verga sia avvenuta a Vizzini.

 

Font : Wikipedia

6,361 views
9 faves
1 comment
Taken on May 19, 2013