new icn messageflickr-free-ic3d pan white

Brendola (Vi)

Brendola is a town and comune in the province of Vicenza, Veneto, Italy. It is south of A4. As of 2007 Brendola had an estimated population of 6,645.

Brendola, an ancient town located on the beautiful hills the tourist can see when driving along the Verona-Vicenza stretch of the A4 motorway. The small town centre is placed on the Northern side of a hill overtopped by an ancient castle, built around year One Thousand, and it stands as a very striking place to visit, in a hauntingly beautiful region as Veneto is.The town stretches also on the plain beneath where, once upon a time, huge parcels of cultivated land gave prosperity to the people living by.

 

Brendola è un comune di 6.651 abitanti della provincia di Vicenza.

Il territorio di Brendola si trova sul margine occidentale dei colli Berici, rivolto verso i Lessini, e si articola in due aree: quella collinare e quella pianeggiante. L'area collinare è occupata da boschi, prati e qualche coltivazione di vigna. Qui si sono sviluppati i primi insediamenti umani sin dall'età del Bronzo. L'area pianeggiante si articola nel settore centro-occidentale del comune e si incunea all'interno dei colli. Si sono sviluppate in quest'area numerose attività commerciali e industriali e si sono ampliati i centri abitati; inoltre ancora oggi l'agricoltura ricopre un ruolo fondamentale nell'economia brendolana.

Brendola è situata nella periferia di Vicenza, ed essendo uno dei comuni che accoglie i Colli Berici, viene anche inclusa nell'Area Berica. Brendola è definita "La porta dei Berici" poiché il suo territorio si estende tra la pianura e le colline.

I reperti rinvenuti testimoniano le origini antiche di Brendola, che risalgono al Neolitico (nel 1995 fu rinvenuta una strada preistorica in località Soastene e in tutto il territorio sono stati trovati oggetti appartenuti ad un antico popolo veneto). Durante l'epoca romana questa zona fu soggetta a un aumento demografico, dovuto alla vicinanza con la via Postumia, e fu concessa a dei militari veterani che bonificarono la pianura (42 a.C.). La storia di Brendola, tuttavia, è in gran parte legata alla Rocca dei Vescovi. La sua costruzione probabilmente risale al VIII secolo e si deve alla forte posizione strategica in qui si trova, a guardia della pianura veneta e della Postumia. Il primo documento che parla del monumento è datato all'incirca nell'anno 1000 e riporta la cessione del castello da parte del re Ottone ai vescovi vicentini. Da qui in poi sarà la vera roccaforte dei vescovi, che vi si rifuggeranno molto spesso. Nel 1404 il territorio viene ceduto alla Serenissima e il castello continua a funzionare da torre di avvistamento fino al 1514, anno in cui Bartolomeo D'Alviano decreta la distruzione di molti castelli, per paura che questi vengano conquistati dai vicini nemici.

L'oratorio della Annunciazione, detto dei Revese, anno 1485.

Il nome del paese deriverebbe dalle numerose risorgive d'acqua presenti nel territorio, chiamate anche "brendole" (dal latino redeo, "risorgere" da cui rendula, "risorgiva" e poi brendula). Un'altra ipotesi indica come l'origine del nome la parola germanica brend, "sorgente"

 

Font : Wikipedia

1,343 views
0 faves
7 comments
Uploaded on May 26, 2010