new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Morimondo (Milano) - Abbazia cistercense, interno | by giovanni_novara
Back to photostream

Morimondo (Milano) - Abbazia cistercense, interno

Il monastero di Morimondo risale al 1134 e fu realizzato per opera dei monaci provenienti dall’omonima comunità di Morimond, in Francia. La costruzione della chiesa abbaziale iniziò nel 1182 ma il termine dei lavori fu solo nel 1296.

Per capire la struttura architettonica dell’abbazia occorre considerarla come l’espressione della spiritualità dell’ordine cistercense.

L’armonia progettuale non nasce dalla ricchezza della decorazione o dei materiali ma dalla loro funzionalità ed essenzialità, dai rapporti geometrici, dalla percezione della luce e del suono.

Si presenta ora come un grandioso ed elegante edificio in mattoni d’argilla prodotti dalla fornace che proprio i monaci costruirono perchè nell’area lombarda non esistevano cave di pietra. L’utilizzo dell’argilla era necessario per la duttilità di lavorazione e per la vicinanza alla scelta di povertà dell’ordine monastico.

L’architettura si ispira al gotico nell’uso della volta a crociera e dell’arco a sesto acuto seppur la presenza di archi a tutto sesto e di massicce colonne testimonino la permanenza anche della tradizione del romanico.

Le opere decorative e strutturali sono state in gran parte eseguite tra la fine del Quattrocento e l'inizio del Cinquecento e sono state realizzate dai monaci toscani della badia di Settimo Fiorentino.

 

Morimondo (Milan) - Cistercian Abbey, internal

The monastery of Morimondo dates back to 1134 and it was realized through the work of the monks from the homonymous community in France. The construction of the abbey church began in 1182 but the completion was only in 1296.

To understand the architecture of the abbey should consider it as the expression of the spirituality of the cistercian order.

The harmony of the design is not born by the richness of the decoration and the materials but from their functionality and simplicity, the geometric relationships, the perception of light and sound.

Now it appears as a great and elegant clay brick building products from the furnace that just the monks built because in the Lombard area there were no stone quarries. The clay was necessary to use cause the flexibility of working and due to its proximity to the choice of poverty of the monastic order.

The architecture is based on the use of the gothic vault and arch ogive although the presence of round arches and massive pillars testify the permanence of the Romanesque tradition.

The structural and decorative works were mostly performed in the late fifteenth and early sixteenth century by the monks of the abbey of Settimo Fiorentino in Tuscany.

3,998 views
9 faves
89 comments
Taken on November 27, 2011