new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Ghost town | by Diego Menna
Back to album

Ghost town

♪ Robert Miles - In my dreams

  

Ore 19,30 del 21 agosto 1962:

la storia di interrompe ad Apice.

 

Due scosse di terremoto di magnitudo 6 fanno

tremare il Sannio e l'Irpinia, uccidendo 17

persone.

 

Apice non venne distrutto ma ne fu ordinato

l'evacuazione dal Ministero dei Lavori Pubblici.

 

6500 persone abbandonarono le loro case.

 

Oggi ad Apice si respira il silenzio di quaranta

anni trascorsi senza alcuna trasformazione, tutto

congelato.

 

La desolazione dirige la scena oltre ogni angolo,

ma addentrando lo sguardo negli edifici in rovina

cresce un sentimento di rispetto per ciò che è

stato e per un paesaggio di rara bellezza.

 

Un luogo abbandonato escluso dalla moderna

concezione dell'aggregazione urbana, dove tutto

era a misura di individuo, dove le case erano al

più 2 piani.

 

Apice insegna ancora una volta ai miei occhi che

la memoria del passato non si deve mai smarrire

per imparare a ricostruire partendo dalle macerie.

 

__________

Diego Menna

  

Apice, dove finisce il mondo (Il set)

7,834 views
72 faves
539 comments
Taken on November 19, 2011