The Rope

[...] I have great comfort from this fellow: methinks he hath no drowning mark upon him; his complexion is perfect gallows. Stand fast, good Fate, to his hanging: make the rope of his destiny our cable, for our own doth little advantage. If he be not born to be hanged, our case is miserable. [...]

[...] L’aspetto di costui mi riconforta: sulla faccia non ha marcato il crisma d’uno che deve morire affogato; piuttosto d’uno nato pel capestro; e tu, destino amico, per favore, non desistere più da tal proposito, e fa’ che la sua corda d’impiccato sia la gomena nostra di salvezza, perché credo davvero che la nostra questa volta non ci sarà d’aiuto. Se quello non è nato per la forca, allora il nostro caso è disperato [...]

 

-- Excerpt from "The Tempest" by William Shakespeare, 1611

 

Eolian islands, Italy (September, 2004)

8,864 views
20 faves
44 comments
Taken on August 6, 2007