flickr-free-ic3d pan white

**CROCUS**

Crocus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Crocus appartenenti alla famiglia delle Iridaceae dall’aspetto di piccole erbacee perenni dalla tipica infiorescenza a forma di coppa.

Il nome del genere (Crocus) deriva dal greco Kròkos (c'è un esplicito riferimento a questo fiore nell'Iliade di Omero – Libro XIV, versetto 347) che significa “filo di tessuto” e si riferisce ai lunghi stigmi ben visibili nella specie più conosciuta (e coltivata) di questo genere (Crocus sativus). La prima documentazione dell'uso di questo nome lo abbiamo da Teofrasto di Efeso filosofo e botanico greco antico nonché discepolo di Aristotele..

Altri testi traducono questo vocabolo (krokos) direttamente con “zafferano”, ma in realtà quest'ultima voce dovrebbe derivare dall’arabo Zaafran.

Il nome scientifico di questo genere è stato definito nel 1753 dal biologo e scrittore svedese, considerato il padre della moderna classificazione scientifica degli organismi viventi Ad un primo sguardo si può confondere il genere Crocus con il genere Colchicum, che ha un alto grado di tossicità e che tra l'altro appartiene anche ad un'altra famiglia: Liliaceae Le differenze sostanziali sono anche quelle tra le due famiglie : ossia il Colchicum ha 6 stami e l'ovario è superore.

  

14,815 views
548 faves
655 comments
Taken on August 29, 2013