Circolo Fotografico Inverigo > Collections

Anche quest'anno il Circolo Fotografico di Inverigo ha scelto una modalità partecipata per raccontare fotograficamente attraverso una serie di ritratti posati un particolare spaccato di popolazione.
Negli ultimi anni stiamo assistendo a un rinato interesse nei confronti del mondo degli animali da compagnia, stanno sorgendo ovunque negozi e grandi catene che si occupano di fornire servizi e beni per gli amici animali e passeggiando per paesi e città ci si accorge di quante persone scelgano di occuparsi quotidianamente di un animale da compagnia.
Fortunatamente in maniera sempre più consapevole, nella maggior parte dei casi almeno, si decide di cercare un amico animale e di farlo diventare un vero e proprio membro della famiglia.
L'animale fa compagnia, crea occasioni di svago, di socialità, con le sue esigenze ci spinge ad essere più attivi e ad avere uno stile di vita più consapevole e a contatto con la natura.
Gli amici "di parchetto" favoriscono la socialità anche delle persone, che si sentono accumulate dall'amore per i propri animali.
Non stiamo parlando solo dei classici cani e gatti, ma anche di altri animali tradizionalmente considerati "non da compagnia", conigli, galline, pesci, capre e persino maialini e serpenti.
Abbiamo chiesto ai "Pet Lovers" inverighesi e non solo di posare per noi in un set costruito. Ci siamo posizionati in tre punti strategici del paese e come gli antichi fotografi itineranti facevano, abbiamo invitato la popolazione a venire a farsi ritrarre in compagnia dei propri animali.
Abbiamo utilizzato, accanto alla macchina fotografica digitale, una vecchia macchina analogica a pellicola di grande formato, recuperando in questo modo anche una lentezza, una gestualità e ritualità dello scatto che si è persa con l'avvento delle moderne tecnologie fotografiche.
E' stato un lavoro di squadra divertente e coinvolgente, in cui hanno collaborato un nutrito gruppo di membri del circolo, non soltanto scattando ma anche pianificando, scegliendo le foto finali, coinvolgendo persone e animali, animando i set in un caleidoscopico turbinio di divertenti ritratti.