new icn messageflickr-free-ic3d pan white

Rocca Urbisaglia 3

La posizione di questa fortezza, dominante l'intero spazio cittadino e la sottostante valle del Fiastra, fa infatti presupporre che qui fosse localizzata l'Arce o il Campidoglio della città romana di Urbs Salvia.

 

Di forma trapezoidale, con poderose torri angolari, la Rocca fu eretta nel XVI secolo, inglobando come mastio una torre feudale del XII secolo; appartenente alla fase di transizione è il sito privilegiato per la conoscenza, pre e post l'avvento della polvere da sparo, dei sistemi difensivi.

All'esterno della Rocca si evidenzieranno le difficoltà e gli strumenti usati per espugnarla, all'interno si osserveranno i vari apparati difensivi: troniere per le bombarde, feritoie da moschetto, sistemi per la difesa piombante e ficcante. Dall'antico camminamento di ronda si scoprirà la vasta area controllata.

La Rocca di Urbisaglia è una fortificazione militare dell'inizio del '500, costruita inglobando resti di precedenti strutture medievali, a loro volta erette in corrispondenza di mura romane (ancora oggi visibili).

 

Papa Alessandro VI concesse a Tolentino il permesso di costruire la rocca, o meglio ampliare e riedificare quella esistente, trasformandola in seguito all'utilizzo delle armi da fuoco: l'incarico venne affidato a maestranze lombarde guidate dal Magister lombardus Antonius.

 

Nel 1564 gli Urbisalviensi presentarono una petizione al Papa Pio IV, chiedendo l’autonomia da Tolentino. L'esito della spedizione fu positivo, ma la morte del papa bloccò la liberazione che venne rimandata di cinque anni. Fu infatti Pio V a togliere Urbisaglia dalla giurisdizione di Tolentino il 9 agosto del 1569.

Negli anni successivi la Rocca fu gestita direttamente da Urbisaglia che vi insediò una propria guarnigione. Dopo alcuni restauri nel '600, la Rocca perse sempre più la sua funzione di difesa e, parallelamente, d'importanza, tanto che nel 1877 il Consiglio Comunale deliberò di abbatterla per aprire uno sbocco alla piazza verso Tolentino. La demolizione, che interessò la cortina sud-ovest e il torrione ovest, fu portata avanti adoperando perfino delle mine. Fortunatamente alcuni cittadini sollecitarono l’intervento della Regia Sovrintendenza, che impedì lo scempio. I restauri furono iniziati nel 1909, ricostruendo la cortina a sud; furono ripresi nel 1935 e completati nel 1938.

Ulteriori lavori di restauro( da me diretti) sono stati condotti nel 1998, in occasione dei quali sono stati condotti scavi archeologici che hanno portato alla luce le strutture della precedente fortificazione romana.

 

La Rocca di Urbisaglia è apparsa nei francobolli da 750 Lire della serie Castelli d'Italia

  

The position of this fortress, dominating the entire space of the city and the valley below Fiastra, it does assume that there was localized to Arce or the Capitol of the Roman town of Urbs Salvia.

Trapezoidal in shape, with powerful corner towers, the fortress was erected in the sixteenth century, encompassing keep as a feudal tower of the twelfth century, belonging to the phase transition is the site for knowledge, before and after the advent of gunpowder , the defensive systems.

Outside the Fortress will highlight the difficulties and the tools used to capture it, will be observed in the various defensive devices: embrasures for mortars, musket slits, defense systems pouncing and insightful. From the ancient walkway, you will discover the vast area controlled.

The Rock of Urbisaglia is a military fortification beginning of '500, built incorporating remains of earlier medieval buildings, erected at the turn of Roman walls (still visible).

Pope Alexander VI granted Tolentino permission to build the fortress, or rather expand and rebuild the existing one, later turning to the use of firearms: the work was entrusted to Lombard workers led by the Magister lombardus Antonius

In 1564 the Urbisalviensi filed a petition to Pope Pius IV asking for the autonomy of Tolentino. The outcome of the expedition was successful, but the death of Pope stopped the release that was delayed for five years. It was in fact Pius V Urbisaglia to remove from the jurisdiction of Tolentino on August 9, 1569.

In later years, the Rocca was managed directly by Urbisaglia who settled their own garrison. After some restoration in the '600, the fortress lost its function of increasing defense and, in parallel, of importance, so that in 1877 the City Council decided to demolish it to open an outlet to the square to Tolentino. The demolition, which involved the curtain south-west and west tower, was carried out employing even mine. Fortunately, some citizens urged the intervention of the Director Superintendent, who stopped the slaughter. The restoration began in 1909, rebuilding the curtain to the south, were resumed in 1935 and completed in 1938.

Further restoration work (which I direct) were performed in 1998, during which they were conducted archaeological excavations have revealed the structures of the former Roman fort.

 

The Rock of Urbisaglia appeared in the series of stamps from 750 Pounds Castles of Italy

2,426 views
17 faves
29 comments
Taken on December 11, 2011