new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Skradin (Scardona) - Croazia | by amipreside
Back to group

Skradin (Scardona) - Croazia

Skradin (Scardona in italiano) è una città di 3.807 abitanti della Croazia, nella regione di Sebenico e Tenin.

La cittadina è situata in amena posizione lungo il fiume Cherca nei pressi del Parco Nazionale del fiume Cherca, a 18 km da Sebenico e ad un centinaio di chilometri da Spalato. Skradin è principalmente nota per le vicine cascate (la più importante, la Skradinski Buk, prende appunto il nome dalla città).

Il nome italiano della città corrisponde all'antico toponimo latino: Scardona.

Nel 1116 Skradin divenne sede vescovile in seguito alla traslazione della sede vescovile di Zaravecchia dopo la distruzione di quest'ultima città. La città appartenne all'Impero ottomano dal 1522 al 1683, dopodiché passò a Venezia (acquisto sancito dalla pace di Carlowitz) e rimase parte della Serenissima fino al 1797, seguendo poi le vicende dell'intera Dalmazia. L'antica diocesi di Skradin fu soppressa nel 1828 e riunita alla diocesi di Sebenico.

  

Skradin (Scardona in Italian) is a town of 3,807 inhabitants in Croatia, in the region of Sibenik and Knin. The town is situated in a beautiful location along the river near the Krka National Park Krka river, 18 km from Šibenik and a hundred kilometers from Split. Skradin is mainly known for its nearby waterfalls (the most important, the Skradinski Buk, takes its name from the city). The Italian name of the city is the ancient Latin name: Scardona. Skradin became a bishopric in 1116 following the transfer of the episcopal see of Biograd after the destruction of that city. The city belonged to the Ottoman Empire from 1522 to 1683, then went to Venice (purchase sanctioned by the Peace of Carlowitz) and remained part of Venice until 1797, then following the events in Dalmatia. The ancient diocese of Skradin was suppressed in 1828 and reunited in the diocese of Sibenik.

3,968 views
44 faves
775 comments
Taken on August 3, 2012