new icn messageflickr-free-ic3d pan white

Madrid - Espana

Puerta de Alcalà

 

Quando il 9 dicembre del 1759 Carlos III entrò a Madrid la Puerta de Alcalà era una semplice porta in mattoni ed aveva ormai un secolo e mezzo di vita. Il re pensò bene di demolire l'antica porta edificandone una nuova più ad est, e vagliò i progetti di diversi architetti. Fu scelta la proposta di Francesco Sabatini, che presentò due diverse soluzioni, poi fuse tra loro.

La Puerta de Alcalà è situata proprio al centro di Calle de Alcalá, una delle strade più antiche della città, che da Puerta del Sol raggiunge la cittadina di Alcalá de Henares.

Il monumento, costruito in granito, ha cinque campate: tre con archi di mezzo punto, con chiavi a forma di testa di leone, e due laterali con arco dentellato, con alcune coppie di cornucopie intagliate su di essi da Roberto Michel.

La facciata esterna presenta dieci colonne di granito addossate. La parte superiore è adornata dalle statue delle 4 virtù cardinali (Prudenza, Giustizia, Temperanza, Fortezza). Nella parte superiore, da entrambi i lati, si legge un'iscrizione:. “Rege Carolo III . Anno 1778”, a commemorare la data dell'inaugurazione della nuova Puerta de Alcalà. L'iscrizione, nella parte esterna, è sovrastata da uno scudo retto da Fama e Genio e lateralmente da sculture ornamentali di bambini che si trovano su entrambi i lati.

Nella facciata interna, quella che guarda verso il centro della città, sei delle colonne esterne vengono sostituite da sei pilastri permanendo, nella parte centrale dell’opera, solo due coppie di colonne. Tutti questi elementi appoggiano su basamenti. I capitelli sono di ordine ionico e su di essi appoggia una cornice.

Tutte le statue sulla sommità sono opere di Francisco Gutiérrez Arribas e Roberto Michel, realizzate con la pietra calcarea di Colmenar in stile barocco, nella migliore tradizione madrilena.

 

23,264 views
61 faves
731 comments
Taken on July 30, 2011