new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Madrid - Espana | by amipreside
Back to group

Madrid - Espana

Monumento a Federico Garcia Lorca

 

Federico García Lorca (Fuente Vaqueros, 5 giugno 1898 – Víznar, 19 agosto 1936) è stato un poeta e drammaturgo spagnolo appartenente alla cosiddetta generazione del '27, un gruppo di scrittori che affrontò le Avanguardie europee con risultati eccellenti, tanto che la prima metà del Novecento viene definita la Edad de Plata della letteratura spagnola.

Apertamente a favore delle forze repubblicane, scoppiata la Guerra civile spagnola viene per questo ucciso dai falangisti seguaci di Francisco Franco.

Nato in una famiglia di piccoli proprietari terrieri nel paesino di Fuente Vaqueros, García Lorca è per vari aspetti un ragazzo prodigio, sebbene non raggiunga mai l'eccellenza - non per incapacità, ma per le pieghe del suo complesso carattere - in ambito scolastico. Nel 1909, si trasferisce assieme alla famiglia a Granada, vicina città dell'Andalusia, dove ben presto rimane profondamente coinvolto nelle attività dei circoli artistici del luogo. La sua prima opera letteraria, Impresiones y paisajes, viene pubblicata nel 1918, ma non ha particolare successo, se non in ambito locale.

Nel 1919, giunge, per proseguire gli studi, a Madrid, dimorando presso la famosa Residencia de Estudiantes. All'Università stringe amicizia con Luis Buñuel e Salvador Dalí, così come con molti altri personaggi che oggi annoveriamo tra i più importanti della storia spagnola. Tra questi, Gregorio Martínez Sierra, il Direttore del Teatro Eslava, dietro invito del quale García Lorca scrive e mette in scena, nel 1919-20, la sua opera d'esordio, El maleficio de la mariposa, che però non viene accolta bene dal pubblico.

Nel giro di pochissimi anni, García Lorca sa però ribaltare questi iniziali insuccessi, divenendo membro di spicco dell'avanguardia artistica del proprio Paese: pubblica ulteriori raccolte di poesie, tra le quali Canciones e Romancero Gitano, forse il suo libro più conosciuto. Sul fronte teatrale, Mariana Pineda, con fondali disegnati da Dalí, debutta con clamoroso trionfo a Barcellona.

Tuttavia, verso la fine del 1929, García Lorca cade vittima di una depressione sempre più profonda, esacerbato frutto dei sensi di colpa per una omosessualità che comunque sempre meno riesce a mascherare con amici e parenti, e tutto questo mentre al contrario la fama del suo Romancero Gitano cresce esponenzialmente. Vedendo peggiorare le condizioni psicologiche di Federico, anche se forse ne ignoravano la causa, la famiglia di García Lorca organizza per lui - con la complicità di Fernando de los Ríos, amico attraverso il quale riesce ad ottenere una borsa di studio - un viaggio negli Stati Uniti d'America.

Questo viaggio, ed in particolare il soggiorno a New York, dove Federico frequenta per un breve lasso la Columbia University, assume una importanza fondamentale nella produzione poetica di García Lorca, che difatti compone quello che molti giudicano il suo capolavoro, ovverosia Poeta en Nueva York, incentrato sull'alienazione dell'uomo nella società moderna e sui meccanismi che permettono ai pochi di dominare sui molti. Un'opera, come si comprende, molto avanti sul resto del panorama artistico coevo, così come lo sono le pièces teatrali che realizza in questo periodo, Así que pasen cinco años e El público, tanto che quest'ultima verrà pubblicata solo al termine degli anni Settanta del secolo scorso, e mai integralmente.

Dopo un breve ma importante e intenso soggiorno a Cuba, il suo ritorno in Spagna nel 1930 coincide con la caduta della dittatura di Primo de Rivera ed il ristabilirsi della democrazia. Nel 1931, García Lorca viene nominato direttore della compagnia Teatro Universitario la Barraca. Questa compagnia, fondata dal Ministro dell'Educazione, riceve l'incarico di portare in giro la propria produzione nelle più remote aeree rurali del Paese. García Lorca non si limita a dirigere, ma ne è anche attore. È durante questo tour con La Barraca, che García Lorca scrive le sue opere di teatro più note, e denominate 'trilogia rurale': Bodas de sangre, Yerma e La casa de Bernarda Alba.

Scoppia la Guerra civile spagnola: García Lorca lascia Madrid per Granada, nonostante debba essere conscio del fatto che si sta praticamente votando alla morte andando a raggiungere una città con la fama di essere abitata dalla oligarchia più conservatrice d'Andalusia. García Lorca e suo cognato, che era anche il sindaco socialista di Granada, sono effettivamente arrestati. García Lorca viene fucilato dai Falangisti il 19 agosto 1936 perché di sinistra e omosessuale e gettato in una tomba senza nome a Fuentegrande de Alfacar nei dintorni di Víznar, vicino Granada.

 

Federico García Lorca (Fuente Vaqueros, June 5, 1898 - Víznar, August 19, 1936) was a Spanish playwright and poet belonging to the so-called generation of '27, a group of writers who dealt with the European vanguards with excellent results, so that the first half of the twentieth century is called the Edad de Plata in Spanish literature.

 

Openly in favor of the Republican forces, broke the Spanish Civil War for this is killed by the Phalangists followers of Francisco Franco.

 

Born into a family of small landowners in the village of Fuente Vaqueros, García Lorca is in many ways a child prodigy, although never reaches excellence - not for failure, but the folds of his complex character - in schools. In 1909, he moved with his family in Granada, near the city of Andalusia, where he soon was deeply involved in the activities of the local artistic circles. His first literary work, Impresiones y Paisajes, was published in 1918, but did not particularly successful, if not locally.

 

In 1919, arrives to continue his studies in Madrid, dwelling at the famous Residencia de Estudiantes. At the university he became friends with Luis Buñuel and Salvador Dalí, as with many other characters that today we number among the most important in Spanish history. Among these, Gregorio Martínez Sierra, the Director of the Teatro Eslava, at the invitation of which García Lorca writes and performs, in 1919-20, his opera debut, El de la mariposa curse, but is not well received by public.

 

Within a few years García Lorca knows, however, turn these initial setbacks, becoming a prominent member of avant-garde art of his country: more public collections of poems including Canciones and Romancero Gitano, perhaps his best known work. On the play, Mariana Pineda, with backdrops designed by Dalí, opens with resounding triumph in Barcelona.

 

However, towards the end of 1929, García Lorca fell victim to a deepening depression, exacerbated the result of guilt for not homosexuality which always manages to mask it with friends and family, all while on the contrary, the fame of his Romancero Gitano grows exponentially. Seeing worsen the psychological conditions of Frederick, though perhaps not aware of the cause, García Lorca's family arranges for him - with the complicity of Fernando de los Ríos, allowing his friend to get a scholarship - a trip to the United States United States of America.

 

This trip, and especially living in New York, where Frederick attended for a short period, Columbia University, is of fundamental importance in the production of García Lorca's poetry, which in fact made up what many consider his masterpiece, Poeta en Nueva York ie , focused on the alienation of man in modern society and the mechanisms that allow the few to dominate the many. Work, as is understood, far ahead on the rest of the contemporary art scene, as are the theatrical pieces that happens in this period, Así PASEN cinco años que el and consumer-oriented, so that it will only be published at the end of seventies of last century, and never full.

 

After a short but important and intense visit to Cuba, his return to Spain in 1930 coincided with the fall of the dictatorship of Primo de Rivera and the restoration of democracy. In 1931, García Lorca was appointed Director of the University Theatre Company Barraca. This company, founded by the Ministry of Education, he was commissioned to carry around your production in the most remote rural air of the country. García Lorca is not limited to direct, but is also an actor. It was during this tour with La Barraca, García Lorca, who wrote his most famous works of theater, and called 'rural trilogy': Bodas de sangre, Yerma and La casa de Bernarda Alba.

 

Outbreak of Spanish Civil War: García Lorca left Madrid for Granada, even to be aware that you are voting almost to death by going to reach a city with a reputation for being inhabited by the most conservative oligarchy in Andalucía. García Lorca and his brother, who was also the socialist mayor of Granada, are actually arrested. García Lorca was shot by the Phalangists August 19, 1936 because the left and homosexual and thrown into an unmarked grave in Fuentegrande de Alfacar near Víznar, near Granada

 

Font:http://it.wikipedia.org/wiki/Federico_Garc%C3%ADa_Lorca

33,879 views
57 faves
1,045 comments
Taken on March 4, 2012