new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Santa Margherita Ligure | by Rodrigo_Soldon
Back to photostream

Santa Margherita Ligure

Santa Margherita Ligure (Santa Margaita o Santa Margaitta in ligure) è un comune italiano di 10.035 abitanti della provincia di Genova in Liguria.

Santa Margherita Ligure è situata sulla Riviera ligure di levante, in una conca chiusa nella parte nord-occidentale del promontorio di Portofino, e nella parte più interna del Golfo del Tigullio, con lo sviluppo dell'abitato "a nastro" lungo due principali insenature. L'abitato - che dista circa 31 chilometri ad est di Genova - è circondato da colline ricoperte di vegetazione mediterranea (boschi di pini marittimi, castagni e, nella parte bassa, da uliveti) sulle quali si trovano ville e giardini con vista sulla cosiddetta "Costa dei Delfini", che unisce la città a Portofino. La località è un'apprezzato centro turistico e balneare della Riviera di Levante.

Il territorio è costituito dalle tre frazioni di Nozarego, Paraggi e San Lorenzo della Costa per un totale di 9,8 chilometri quadrati. Confina a nord con il comune di Rapallo, a sud con Camogli e Portofino, ad ovest con Camogli e ad est con il mar Ligure.

Parte del territorio comunale di Santa Margherita Ligure è compresa nel Parco naturale regionale di Portofino, mentre lo specchio acqueo antistante il promontorio di Portofino fa parte altre sì dell'Area naturale marina protetta Portofino; entrambi gli enti hanno sede proprio nella cittadina costiera.

La scoperta di un'urna cineraria del III secolo con un'iscrizione latina (oggi conservata nella basilica di Santa Margherita) ha avvalorato l'ipotesi, tuttavia non dimostrata ufficialmente, di un insediamento in epoca romana. Devastato dai Rotari nel 641, il borgo originario, abitato soprattutto da pescatori e denominato proprio con l'antico toponimo Pescino, subì sino al X secolo numerose incursioni saracene. Nello stesso periodo vi operavano i monaci di San Colombano venuti dall'abbazia di San Colombano di Bobbio e che fondarono in zona l'abbazia di San Fruttuoso di Camogli.

Successivamente divenne feudo della famiglia Fieschi sino al 1229 quando fu sottomesso alla Repubblica di Genova e inglobato nella podesteria di Rapallo.

Dal Medioevo in poi risulta che l'abitato era diviso in due borgate principali, Pescino e Corte, spesso divise da vivacissime lotte. Per un periodo di tempo Pescino risultò essere un quartiere della stessa Corte, come testimoniato dagli arazzi nei Musei Vaticani che raffigurano la geografia italiana. Nel 1432 subì l'attacco ed il saccheggio ad opera della Repubblica di Venezia e nel 1549 quello dell'ammiraglio turco Dragut come la vicina Rapallo.

Nel 1797 con la dominazione francese di Napoleone Bonaparte il territorio sammargheritese rientrerà dal 2 dicembre nel Dipartimento del Golfo del Tigullio, con capoluogo Rapallo, all'interno della Repubblica Ligure annessa al Primo Impero francese. Il 18 luglio del 1798[3] il territorio viene diviso in due distinti cantoni: il III Cantone di Santa Margherita, dove furono sottoposte le due municipalità semplici di San Siro e San Lorenzo della Costa, e il IV Cantone di San Giacomo della Corte con le municipalità semplici di Nozarego e Portofino; entrambi furono inseriti nella Giurisdizione del Tigullio. I rapporti tra le due borgate, ben distinte politicamente e religiosamente, e i loro abitanti - i "Margheritini" e i "Giacomini" - s'incrinarono più volte con aspri confronti tra le parti.

Il 5 aprile del 1799 per ordinanza furono soppresse le municipalità semplici di San Siro, San Lorenzo, Nozarego e Portofino incorporando tali centri nelle due nuove municipalità di Santa Margherita e San Giacomo. Ancora una volta non vi fu una convivenza pacifica causando così lotte intestine fino al 27 aprile del 1800 quando, congiuntamente, fu steso un documento dove i Margheritini e i Giacomini s'impegnarono nel risaldare i rapporti. Nel 1803 furono centri principali del II Cantone del Golfo del Tigullio nella Giurisdizione dell'Entella e dal 13 giugno 1805 al 1814 inseriti nel Dipartimento degli Appennini.

Sarà l'imperatore Napoleone Bonaparte che, il 22 dicembre del 1812, unì con un apposito decreto imperiale le due municipalità in un unico ente amministrativo che assunse la denominazione de "Comune di Porto Napoleone". La municipalità ebbe però vita breve in quanto, con la caduta di Napoleone nel 1814, e il conseguente inglobamento nel Regno di Sardegna dal 1815 secondo le decisioni del Congresso di Vienna, le varie amministrazioni adottarono una linea provvisoria e di stallo. Secondo alcune fonti storiche la comunità di San Giacomo tentò nel 1817 una nuova divisione dei territori in due comuni distinti, ma con esito negativo; il Regno di Sardegna nel 1818 riunì le due principali comunità nel solo "Comune di Santa Margherita di Rapallo" affidando il potere amministrativo ad un "Consiglio degli Anziani" guidato da Gerolamo Costaguta.

Rientrato dal 1861 nel successivo Regno d'Italia assunse l'attuale nome definitivo nel 1863 con un apposito Decreto Reale di Vittorio Emanuele II di Savoia. Dal 1859 al 1926 il territorio fu compreso nel V° mandamento di Rapallo del Circondario di Chiavari della Provincia di Genova.

Nella seconda metà dell'Ottocento l'attraversamento della nascente linea ferroviaria tirrenica Ventimiglia-Roma, dove la città ottenne due stazioni a Santa Margherita e a San Lorenzo della Costa (quest'ultima in seguito soppressa), e la costruzione di nuove strade carrozzabili per Portofino e Rapallo furono lo slancio della fortunata attività turistico-alberghiera che ancora oggi contraddistingue la cittadina levantina. Iniziò il periodo d'oro della "Costa dei Delfini", che vide la costruzione di eleganti ville signorili e grandiosi alberghi frequentati da illustri personalità italiane e straniere - soprattutto inglesi e tedeschi - dell'epoca.

Dopo la Seconda guerra mondiale Santa Margherita, Portofino e il borgo di Paraggi diventarono sempre più rinomate località turistiche esclusive.

------------

Santa Margherita Ligure é uma comuna italiana da região da Ligúria, província de Génova, com cerca de 10.393 habitantes. Estende-se por uma área de 9 km2, tendo uma densidade populacional de 1155 hab/km2.

Faz fronteira com Camogli, Portofino, Rapallo.

É famosissima em todo o mundo como lugar turistico, pelo lindissimo mar e pela posição geografica.

------------------------

Santa Margherita Ligure is a comune (municipality) in the province of Genoa in the Italian region Liguria, located about 35 km southeast of Genoa, in the Tigullio traditional area.

Santa Margherita Ligure borders the following municipalities: Camogli, Portofino, Rapallo.

It has a port, used for both touristic and fishing activities. Part of comune territory is included in the Regional Natural Park of Portofino.

The presence of a Roman settlement has been not definitely proven. The burgh, known as Pescino, was devastated by Rothari in 641 and by the Saracens in the 10th century. Later it was a fief of the Fieschi family until 1229, when it was acquired by the Republic of Genoa.

In 1432 it was attacked by the fleet of Venice and in 1549, together by Rapallo, by that of Turgut.

In 1813, under the Napoleonic domination, the two burghs of Pescino and Corte were unified as Porto Napoleone. Two years later it was annexed to the Kingdom of Sardinia as the commune of Santa Margherita Ligure. In 1861 it became part of the newly unified Kingdom of Italy.

Connected by rail in the 20th century, Santa Margherita had become a renowned tourist resort after World War II.

4,364 views
0 faves
1 comment
Taken on September 14, 2010