Contribuiamo a cosa? L’INPS promette futuro, ma ruba il presente di migranti e precari
Lunedì 16 dicembre il Coordinamento Migranti insieme a Lavoro Insubordinato hanno manifestato davanti all’INPS di Bologna per chiedere ragione del perverso funzionamento di un sistema previdenziale che toglie sempre più salario dalle buste paga. A cosa contribuiamo se la precarietà significa per tutti – migranti e italiani – che le pensioni sono una promessa senza futuro? Per che cosa versiamo i contributi se la legge Bossi-Fini impedisce di ritirarli quando si perde il permesso di soggiorno o si decide di lasciare l’Italia? I migranti devono combattere contro il ricatto del permesso di soggiorno, la discrezionalità amministrativa degli Uffici Stranieri e gli accordi bilaterali tra governi per ottenere la pensione. Migranti e precari devono lottare insieme per un futuro che viene promesso mentre si ruba il presente. A cosa devono contribuire?

www.connessioniprecarie.org/

coordinamentomigranti.org/
14 photos · 67 views