new icn messageflickr-free-ic3d pan white
_DSC3742 - 15 02 2009 Narcissus tazzetta, M.te-Portofino. | by maurob_1454
Back to group

_DSC3742 - 15 02 2009 Narcissus tazzetta, M.te-Portofino.

Nome scientifico: Narcissus Tazzetta, L.

Sinonimi: Narcissus multiflorus Lam., Narcissus linnaeanus Rouy

Nome comune: Narciso nostrale, Tazzetta

Etimologia: Il nome del genere deriva dal greco narkào = stordire, in relazione all'intenso profumo dei suoi fiori, quello specifico è da attribuire alla forma a piccola tazza della paracorolla, cioé di quella specie di coppa che è situata nella parte centrale del perigonio

Famiglia: Amaryllidaceae

Tipo: pianta perenne bulbosa

Altezza: 30-50 cm

Foglie: numerose, erette, spesso contorte, verde scuro, lunghe 25-30 cm

Fiori: bianchi, profumati, fino a 10 su un solo stelo, di cm 3-4 di diametro, a forma di piattino

Frutto: è una capsula obovoide contenente numerosi semi neri.

Fioritura: da febbraio a maggio. Molto precoce, già all'inizio dell'anno nelle località a clima mite.

Habitat: non sono adatti ai luoghi esposti e freddi

Terreno: fertile e umido

Distribuzione: distribuito in tutta la regione mediterranea

Approfondimenti: Originario dell'Europa e dell'Asia; diffuso in Istria, in Liguria, nell'Italia centrale, meridionale e insulare. Il bulbo per le sue proprietà antiflogistiche ed analgesiche, veniva usato per il trattamento di ascessi e mastiti e foruncoli , tagliato a pezzi ed applicato sulla pelle. Ha proprietà emetiche e il suo profumo è utile contro le emicranie. Il suo olio essenziale è usato in profumeria. Contiene narcissina altamente tossica che agisce sul sistema nervoso e può provocare la morte.

   

1,113 views
18 faves
69 comments
Taken on March 22, 2012