flickr-free-ic3d pan white

PIERIS brassicae-Cavolaia maggiore

Pieris brassicae (Linnaeus 1758) Cavolaia maggiore

 

Ali anteriori 28-33 mm

  

Lepidottero di grossa taglia (apertura alare 60-70 mm) dalle ali bianche, le anteriori con le punte bordate di nero e con due grosse macchie nere submediane tipiche delle femmine. In ambedue i sessi è presente, sulle ali posteriori, una macchia nera sul margine costale. Le parti inferiori sono più o meno soffuse di giallo con spolverature di scaglie scure che conferiscono alle ali una tonalità verdastra.

 

Le uova vengono deposte in gruppo su Crucifere (soprattutto cavolo). Ne fuoriescono larve voraci dapprima gregarie poi sparpagliate. Note ai contadini come "campa", i bruchi giallo verdi cosparsi di punti neri, provocano considerevoli danni alle colture, sebbene in natura il loro controllo avvenga spesso ad opera di imenotteri parassiti. Sul finire della primavera, i bruchi abbandonano le piante nutrici e si incrisalidano su muri, pali ed altri luoghi riparati. L'immagine emerge dopo circa due settimane. Nei nostri climi si succedono anche quattro generazioni con le ultime crisalidi svernanti.

 

Comune farfalla dei campi e dei prati fioriti. È presente in Europa, Africa del Nord ed Asia Minore. Migra anche nel nord Europa. In Italia, la si riscontra ovunque, dalla pianura fino ad oltre i 2000 m.

21,786 views
355 faves
2,283 comments
Taken on May 19, 2011