Startup Europe Week 2016
Napoi 4-5 febbraio

Quaranta regioni e 200 città europee virtualmente connesse, coinvolgimento di grandi player industriali, fondazioni di ricerca, distretti tecnologici, enti di tecnologia regionali e nazionali, incubatori e acceleratori regionali, investitori privati in partnership con Università e soprattutto tante startup - le vere protagoniste - presenti a Napoli per la Startup Europe Week che si è svolta per due giorni (4-5 febbraio) nella suggestiva Basilica di San Giovanni Maggiore.

L’iniziativa è stata promossa dall’Assessorato alle startup, innovazione e internazionalizzazione della Regione Campania guidato da Valeria Fascione, che ha aderito alla richiesta della Commissione Europea.

Infatti la Campania ha conquistato un posto di primo piano nella promozione della cultura di impresa, degli strumenti e delle opportunità per le startup. Nel dinamico incontro, in scena oltre 100 startup e spinoff accademici. Oltre 40 aziende innovative campane hanno avuto la possibilità di realizzare incontri individuali (handshaking session) con grandi gruppi imprenditoriali e di ricerca: Ericsson, Fincantieri, Finmeccanica, Fondazione Ricerca e Imprenditorialità, Fondo Italiano di Investimento, Intesa Sanpaolo, Invitalia, Istituto Italiano di Tecnologia e TIM, Distretti ad Alta Tecnologia (nei settori aerospaziale, biotecnologie, energia e ambiente, edilizia sostenibile, materiali, smart communities e beni culturali e trasporti e logistica).

Si è discusso in modo concreto di Open Innovation e di Technological Challenges, di crisi industriale e di nuovi scenari produttivi, di domanda ed offerta di innovazione, di formazione e di qualificazione dei giovani, di sfide tecnologiche e di un ecosistema regionale competitivo pronto per le sfide e le richieste tecnologiche delle grandi imprese e dei mercati internazionali.
57 photos · 14 views