Giorgio De Marchis è nato il 7 maggio 1968 a Latina, dove risiede con sua moglie Daniela Fiore e le figlie Viola e Lavinia.

Attualmente è Funzionario dell’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica e si occupa concretamente di rispondere alle esigenze sociali di cittadini che vivono in particolari difficoltà. Ha ricoperto in precedenza l'incarico di Responsabile marketing e dei Servizi Informativi presso diverse aziende private, che operano nel settore dei rifiuti e dell’igiene ambientale.
Attento ai bisogni dei cittadini e ai problemi ambientali ha svolto con impegno e responsabilità sociale una serie di attività, volte allo sviluppo del benessere nel territorio di Latina ed ha saputo coerentemente armonizzare le sue scelte formative, professionali e politiche.
La sua attività politica è iniziata nel 1984 tra i banchi di scuola, dopo essere stato eletto Rappresentante d'istituto. Comprese già allora che per fronteggiare i problemi della sua scuola doveva collaborare con gli studenti degli altri istituti, per questo motivo avviò un’intensa attività di informazione e sensibilizzazione sui temi primari connessi allo studio, che portò alla nascita del Coordinamento provinciale degli studenti medi per rivendicare il Diritto allo studio e per denunciare la situazione di degrado dell'edilizia scolastica.
Sensibile agli effetti potenzialmente nocivi per la salute umana e per l’ambiente ha partecipato attivamente verso la metà degli anni '80 al Coordinamento Antinucleare di Latina per lo smantellamento della centrale nucleare di Borgo Sabotino e della sua “messa in sicurezza”.


Nel 1988 si è iscritto al Club Turati di Latina, dove ha promosso un'attività culturale e politica sui temi del riformismo italiano. L’entusiasmo e il suo pragmatismo fu apprezzato dai soci tanto da ricoprire dal 1988 al 1990 la carica di Presidente.

Questa prima attività istituzionale gli ha permesso dapprima di collaborare attivamente con la Federazione Giovanile Socialista, e successivamente di farne parte pienamente, convinto che in quegli anni faticosi e deludenti una politica efficace di emancipazione poteva emergere dall’area giovanile.Nel 1998 ha assunto il ruolo di Segretario Provinciale e membro della Direzione Nazionale e dell'Esecutivo nazionale.

Si è laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con una Tesi in Storia delle Dottrine Politiche “La Libertà e lo Stato nel pensiero politico di Thomas Hill Green”, con l’intento di approfondire il legame inscindibile tra l’individuo e la società, condividendo con l’autore l’idea che l’azione dello Stato è di intervenire in campo economico e sociale per agevolare l'autorealizzazione di ciascuno dei membri della comunità attraverso l’emancipazione collettiva, e sottolineando il ruolo chiave di quest’ultima per lo sviluppo del benessere sociale ed inviduale.

Nel 1993, dopo aver sostenuto la candidatura a Sindaco dell’attuale Consigliere Regionale Domenico Di Resta, si è iscritto al PDS. Nel 1995 gli viene affidato il ruolo di Segretario comunale del PDS e dal 1996 al 1998 ha ricoperto la carica di Responsabile provinciale dell'Organizzazione.

Nel 1997 viene eletto nel Consiglio Comunale di Latina, ricevendo gli incarichi di Capogruppo consiliare e di membro delle Commissioni Consiliari Urbanistica, Bilancio e Programmazione Economica e Ambiente, che gli hanno permesso di portare avanti il suo duplice obiettivo politico: la tutela della salute del cittadino e la tutela del territorio e dell'ambiente.

Ha condotto in questi anni diverse battaglie, coinvolgendo puntualmente il Consiglio Comunale. È significativo ricordarne alcune per il particolare rilievo assunto: in tema di tutela del territorio e dell’ambiente, la pubblicazione via web nel 2001 del Piano Regolatore di Cervellati, che l’allora sindaco di Latina Aimone Finestra ed il centro destra volevano mantenere segreto, e la difficile lotta contro l'elettrosmog, che si è conclusa con la condivisione politica di dotare il Comune di Latina di un Piano Antenne; in tema di tutela della salute dei cittadini, la battaglia per introdurre il laboratorio di Emodinamica nell'Ospedale Santa Maria Goretti, che si è risolta con l'approvazione della mozione in Consiglio, avviando così il procedimento per l'apertura del laboratorio.


Nel 2007 è rieletto nelle liste dei Democratici di Sinistra ed è stato il candidato più votato del centro sinistra. Ha partecipato attivamente alle fase costituente del Partito Democratico e nelle primarie del 14 ottobre è stato eletto come membro dell'Assembela Regionale del PD. Il 21 febbraio 2008 è stato eletto Segretario comunale del Partito Democratico di Latina.

Giorgio De Marchis' favorite photos from other Flickr members (2)

  • Ostalgie - Wohnzimmer by www.nbfotos.de
  • altes DDR Foto - Anbauwand mit Fernseher und Radio by www.nbfotos.de
 

Following (0)

Giorgio De Marchis hasn't listed any contacts yet.

Testimonials (0)

Giorgio De Marchis doesn't have any testimonials yet.

Name:
Giorgio De Marchis
Joined:
August 2009
I am:
Male