L'Officina dello storico è un laboratorio di ricerca didattica e formazione storica e interdisciplinare. Un luogo accogliente e attrezzato e una metodologia collaudata che permettono ai giovani delle scuole primarie e secondarie di avvicinarsi alla storia a partire dalle fonti.

Un laboratorio di formazione storica
Consente agli studenti di confrontarsi con gli archivi, li mette nelle condizioni di sperimentare il lavoro dello storico, offre loro l’opportunità di accostare i documenti, le opere d’arte, le fonti iconografiche e cartografiche, imparando a contestualizzarli storicamente, per scoprire il proprio passato, orientarsi nel presente e progettare il futuro.
È un servizio gratuito che offre agli insegnanti di tutte le discipline un percorso di formazione, che ne consolida le competenze professionali e li aiuta a progettare sperimentazioni didattiche in grado di coinvolgere attivamente gli allievi.
L’Officina è frutto di esperienze pluriennali e di un protocollo di intesa tra enti autorevoli e si articola in due sedi: presso l’ASP Golgi-Redaelli a Milano e presso la Fondazione MIA a Bergamo. L’équipe di coordinamento del progetto è formata da archivisti, ricercatori e formatori esperti di ricerca interdisciplinare e di cooperazione con insegnanti e studenti.

Un modello di apprendimento costruttivo
L’Officina si fonda su un “patto” iniziale tra l’équipe, i docenti e le classi coinvolte, in cui viene definito insieme un progetto di sperimentazione adeguato alle specifiche esigenze locali.
Il lavoro - che si diversifica in funzione del percorso scelto - prevede per gli insegnanti una formazione specifica, con una visita presso l’archivio e l’illustrazione di possibili attività da svolgersi poi in classe.
Successivamente è agli studenti che viene proposta una visita guidata in archivio, dove le classi hanno accesso diretto alle fonti e svolgono attività di laboratorio didattico, avviando il proprio percorso di ricerca a partire da dossier tematici che consentono di scoprire in modo emozionante la storia di personaggi, luoghi e realtà sociali significative.
L’approccio storico e interdisciplinare all’archivio e alle fonti e la metodologia laboratoriale consentono agli allievi di acquisire competenze sia nelle singole discipline, sia negli ambiti dell’educazione al patrimonio e alla cittadinanza attiva.

Una opportunità di formazione per i docenti
Viene offerta, sempre gratuitamente, la partecipazione ad appositi seminari di formazione, la visita preliminare in archivio, la documentazione e la consulenza in itinere fornita dall’équipe. Questo permette agli insegnanti di orientarsi al meglio tra i vari percorsi e di attivare la mediazione che porta gli allievi a un’esperienza consapevole.

Una palestra
Le sperimentazioni didattiche delle classi continuano durante l’anno scolastico in base ai percorsi tematici scelti e si concludono con un incontro pubblico, in cui gli studenti in prima persona socializzano i progetti, le modalità operative e gli esiti dei loro lavori.
L’esperienza di questi anni ci fa dire che gli allievi apprezzano il lavoro di ricerca, scoprono la necessità della critica e della comparazione delle fonti e si rivelano particolarmente creativi nella realizzazione e nella comunicazione dei “prodotti” delle loro sperimentazioni.

Un gruppo di partner
L’Officina si fonda sulla collaudata cooperazione fra i suoi partner.
L’ASP Golgi-Redaelli e la Fondazione MIA mettono a disposizione i propri patrimoni culturali che, grazie alla loro intrinseca interdisciplinarità, offrono il terreno ideale per le sperimentazioni didattiche. La particolarità della genesi di questi patrimoni, legati alla storia della beneficenza e della filantropia, ne fa una palestra naturale per un’educazione non retorica alla responsabilità sociale e alla cittadinanza attiva.
IRIS e Archivio Bergamasco, nel costante rapporto con gli operatori, favoriscono la mediazione tra archivi, ricerca storica e interdisciplinare e le esigenze formative e didattiche.
L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia garantisce la qualità e l’efficacia dei percorsi formativi attivati da L’Officina.
L’ANSAS ex IRRE Lombardia promuove e sostiene i processi di innovazione, offre consulenza pedagogico-didattica, nonché supporto alla documentazione delle esperienze.

Il progetto è cresciuto negli anni e si è sviluppato grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Following (3)

 

Groups (5)

 

Testimonials (0)

L'Officina dello storico doesn't have any testimonials yet.

Joined:
July 2011
Currently:
Milano, Italia
Website:
L’Officina dello storico - Milano