new icn messageflickr-free-ic3d pan white
View allAll Photos Tagged fedele

Fedeli al duro accordo

 

non ci cerchiamo più

   

Così i bambini giocano

 

a non ridere per primi

 

guardandosi negli occhi

 

e alcuni sono così bravi

 

che diventano tristi

 

per la vita intera

   

Michele Mari, Cento poesie d'amore a Ladyhawke, Einaudi, 2007

  

Transita nella stazione di Ronco Scrivia sulla linea dei Giovi il caimano E655.513 impegnato a trainare una lunga teoria di carri carichi con i container arancioni "Linea Messina" diretti ai porti liguri

Garcia Lorca

 

Il canto del miele

 

Il miele è la parola di Cristo,

l'oro colato del suo amore.

Il meglio del nettare,

la mummia della luce di paradiso.

 

L'alveare è una stella pura,

pozzo d'ambra che alimenta il ritmo

delle api. Seno dei campi

tremulo d'aromi e di ronzii.

 

Il miele è l'epopea dell'amore,

la materialità dell'infinito.

Anima e sangue dolente di fiori

condensati attraverso un altro spirito.

 

(Così il miele dell'uomo è la poesia

......segue

www.arsia.toscana.it/api/Pages/poesie.html

------------------

nonsolophoto

-------------------

 

...l'ombra fedele di Francesco

 

- Salemi (TP) -

 

613

 

Copyright :copyright: 2014 Federico Patti. All rights reserved.

Please, do not use my photos without my written permission.

 

Lancillotto,armature,principesse,storie di amori cavallereschi di fedeli amicizie....

Questa stretta di mano tuttavia mi fa pensare ai rapporti che oggi viviamo con i nostri simili,c'è una certa rigidità e diffidenza.

La tendenza è sempre più quella di complicarsi la vita,di chiedersi perchè e per come anche quando non c'è proprio nulla da chiedersi,di stare in guardia perchè...non si sa mai!

Così che tanta gente al mattino invece di indossare quel bel vestitino nuovo nuovo,la cravattina alla moda,indossa pesanti armature e va....Ma dove?

E' forse diventato un torneo medioevale questa nostra vita?Devo riconoscere che i furbi sono in crescita preoccupante,anzi sembra che la furbizia si sia fatta virtù.

Furbi ovunque cari messeri,In politica fanno corsi speciali di formazione,nel mondo del lavoro sopravvive il furbo ad oltranza,e nella vita comune vince il furbo di professione.

Nel mondo delle favole quelle belle,raccontate dai grandi ai piccini la furbizia era sinonimo di intelligenza,capacità di sopravvivenza,rivendicazione sociale,ma quelle si sa erano FAVOLE,perchè altrimenti, non saprei spiegarmi come mai oggi i furbi sono soltanto arroganti,ignoranti e prepotenti.

Esattamente tutto ciò che DETESTO......

E allora...invocherò LANCILLOTTO e tutta la tavola rotonda se necessario che mi riporti un tempo senza tempo,con amori,draghi,principesse e avventure ma semplici semplici,senza pretese,senza ansie di essere o dimostrare di essere,dove tutti sanno che la strega è strega e la fata è fata,a ognuno il suo,senza giudizi e prevaricazioni.

ARRIVA LANCILLOTTO

SUCCEDE UN 48

E TUTTO A POSTO

ANDRA'.........

Copyright © Paolo Prestini 2013. Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

San Fedele Martire, Calusco d'Adda

 

I tryied to make a version more rich in highlights... as my flickr friend Erroba adviced me :-)

 

Technical Details

The source is the past version three shots -1EV, 0, +1EV with Sony Alpha 350 and Sigma 10-20mm EX DC at 10mm merged in HDR and tonemapped with detail enhancer (see here the description www.flickr.com/photos/alexshot/3090570248/) with a second HDR blended through the 0EV and +1EV shots (2 shots) more rich in highlights.

 

Then I made a mix with a painted layer blending the "shadow" version and the "highligths" one.

 

Please do not post any comments without your personal considerations

 

© All Rights Reserved - No Usage Allowed in Any Form Without the Written Consent of the photographer

 

Thanks for your wonderful comments, they're very appreciated :-)

 

Argo , il mio vecchio e fedele amico, sembra preoccupato. Coi suoi quasi 12 anni, in questo primo giorno del 2010 ,sembra fiutare le difficoltà che anche in questo nuovo anno ci attendono.Non so credo che non sbagli , anche se l'ottimismo non ci abbandona mai.

@Questa foto è dedicata a BEV, che nei suoi commenti gli manda sempre i suoi saluti ... e Argo ricambia !!

 

Argo, my faithful old friend, seems concerned. With its nearly 12 years

on this first day of 2010, seems to sniff out the difficulties in this new year will we expect.Non I do not think wrong, though optimism never abandons us.

@ This photo is dedicated to Bev, who in his comments always sends his regards ... and Argo returns!

 

Argo, mi viejo amigo fiel, parece que se trate. Con sus casi 12 años, en este primer día de 2010, parece olfatear las dificultades de este nuevo año .Non no creo que mal, aunque nunca nos abandona el optimismo.

@ Esta foto está dedicada a Bev, que en sus comentarios siempre envía sus saludos ... y vuelve Argo!

La basilica prepositurale insigne collegiata di San Fedele[1] è un importante luogo di culto cattolico del centro storico di Como, dedicato all'omonimo santo, evangelizzatore della chiesa comasca e martire nel III secolo a Sorico.[2]

 

La chiesa è situata nel luogo in cui precedentemente era una chiesa paleocristiana risalente al VII secolo dedicata a Santa Eufemia. Importante opera del romanico lombardo è il coro, ispirato alla Cappella Palatina di Aquisgrana, con un'importante decorazione scultorea dei Magistri cumacini con figure zoomorfe, mostri, grifoni, ecc. L'attuale chiesa risale al 1120; la costruzione è romanica e non solo, l'originale impianto a tre navate irregolari innestate su un impianto centrale, pure irregolare per la minor dimensione dell'abside principale rispetto alle due del transetto, percorse da ambulacri coperti dai matronei. Posteriore è la volta a botte sulla navata centrale con ossatura ad archi-timpano. I restauri di Antonio Giussani hanno alterato la facciata (1914) e il campanile (1905). Reimpieghi di pezzi romani sono sopra il portale posteriore scolpito in età romanica e nel capitello adattato ad acquasantiera dell'ambulacro nord su leone stiloforo.

 

Chianti Art Retreat

Ad Argegno, sul lago di Como, una giornata bellissima, soleggiata ma fredda. Saliti su a Orimento, (San Fedele d'Intelvi), il panorama, completamente diverso, caduta la prima neve, si presentava così, con la neve quasi sparita, sciolta ormai dal calore del sole che splendeva anche qui.

iPhone - Autostitch - VSCOcam - Mextures

 

Instagram | VSCO grid

Photos and contest are protected by copyright, Gio F. Copyright :copyright: 2017- All rights reserved For any use need my written permission

  

[...]

 

Tutte le volte che cammino, o corro, sono quei momenti nella giornata in cui mi dedico al mio corpo.

Spero che tutti lo facciano, perché il movimento, nelle attività deve rientrare per stare bene e liberare la mente.

A volte due amici si ritrovano in quel mentre.

E mentre il cane di Giulio corre e guarda il cielo, il mio mi trascina e corro via.

Mi ricordo all’improvviso della spiegazione ad un quadro di Picasso ." La corsa " di Picasso.

Alcuni lo chiamano Donne che corrono sulla spiaggia, ma il suo vero titolo è " la corsa".

La sua spiegazione è profonda, molto profonda, come la fiducia verso l’altro. Il farsi condurre.

Giulio si fida del suo cane, come io mi fido del mio che mi trascina, se corre lui, corro anch’io e posso distogliere lo sguardo perché mi guida lui.

La strada sconnessa, gli ostacoli li evita , vi siete mai lasciati trascinare da qualcuno di cui avete piena fiducia?

Di solito, guardiamo a terra per paura di finire nell’acqua, il cane di Giulio guarda il cielo. Per il momento in cui sa che altri lo guidano.

La fedeltà è spiegata così, in maniera semplice.

L'attaccamento alla vita.

Non si sprofonda mai se ci si può buttare ad occhi chiusi nel sostegno di qualcuno.

Non parlo solo di cani, credo si sia compreso.

Gio

 

Ogni prima domenica di settembre i fedeli di Cabras (Oristano, Costa Centro-Ovest Sardegna) celebrano San Salvatore (Santu Srabadori) attraverso una suggestiva celebrazione che vede coinvolti centinaia di uomini e ragazzi, la Processione di San Salvatore di Sinis, conosciuta anche come la "Corsa degli Scalzi". Come suggerisce il nome della manifestazione religiosa, la corsa avviene a piedi nudi, lungo un tragitto di circa 7 chilometri: quello che separa la cittadina di Cabras dal villaggio di San Salvatore di Sinis, in cui si trova la chiesa rurale costruita intorno al XVII secolo e intitolata proprio al Santo Salvatore.

 

Le origini delle celebrazioni si fanno risalire al 1619 d.C., quando a causa delle incursioni dei Mori che coinvolsero questo territorio per un lungo periodo di tempo, per mettere al sicuro la statua del Salvatore durante uno degli assalti moreschi, gli abitanti del luogo diedero vita a una lunga e veloce corsa. Secondo la leggenda, gli "Scalzi" usarono al posto delle calzature dei rami legati ai piedi nudi, in modo da sollevare più polvere possibile durante la corsa e sembrare così molto più numerosi. Lo stratagemma funzionò in pieno, in quanto i Saraceni, spaventati all'idea di essere di fronte a un grande esercito, si diedero alla fuga. Il villaggio e il simulacro di San Salvatore erano in salvo. Da allora, ogni anno, in ricordo di quell'episodio miracoloso, il rito viene ripetuto per rinnovare il voto fatto al Santo.

La basilica romanica di San Fedele sorge sulla piazza omonima, che in epoca medievale fu centro dei commerci cittadini e sede del mercato del grano. Nel VII secolo, sull’area dell'attuale San Fedele sorse una basilica paleocristiana dedicata a Santa Eufemia. Nel 964 furono traslate in questa chiesa le spoglie di San Fedele, ufficiale romano convertito al cristianesimo e martirizzato sotto Diocleziano: dopo questa traslazione, la basilica fu ampiamente rinnovata ed intitolata a San Fedele

View On White

 

Fedele come un cane, la sua ombra lo seguiva, incurante degli ostacoli, degli angoli, delle luci intense che la sbiadivano fino a renderla invisibile, e dei portoni aperti che a tratti la sbattevano a terra..bastavano pochi passi ed eccola ancora li, sul muro, a seguirlo. Fedele più di un cane

www.youtube.com/watch?v=Vm8yQOHOkaQ

 

Benjarmasin, Kalimantan, Borneo, Indonesia.

un mattino non come tutti gli altri.

IN VIAGGIO? SEMPRE, VERSO L'INFINITO E OLTRE..

"Noi erriamo per il frammezzo"

Opera di Kaori Miyayama in mostra alla Galleria San Fedele (Milano).

 

www.studioetcetera.com/kaori/

Fra le cappelle delle navate laterali, la prima a destra ha caratteristiche diverse dalle altre. La volta è rivestita da stucchi barocchi, mentre sul muro vi è un trittico affrescato nel 1504 da Giovanni Andrea De Magistris rappresentante la Madonna in trono con bambino tra i santi Sebastiano e Rocco; sotto vi è un'urna ove erano contenute le spoglie di sant'Amanzio vescovo di Como (ora nella Chiesa del Gesù).[8]

Fedele Lampertico, Statisticien Economiste et orateur!

Oggi, proprio oggi voglio fare una dedica, una dedica a chi da un po' di tempo è la mia fedele compagna di vita, a chi sa sempre darmi il giusto sostegno, che sa ridere e scherzare con me, che non si fa troppe domande su come sono o su come la penso, che basta poco una pedalata ed è felice di accompagnarmi, che è felicissima di condividere del tempo con me, la mia bici, oggi per il mio compleanno le ho fatto un regalo: le ho dedicato una foto....perchè l'amicizia così dovrebbe essere: compagnia di viaggio....a prescindere senza troppi SE e senza MA.

Grazie.....e mille di queste pedalate!

carabinieri (trento via diaz)

grazie al fedele muretto

 

On explore march 3

# 28

Como, Piazza San Fedele

Nel Medioevo fu sede del Mercato del grano.

 

www.michelenespoli.it

1 3 4 5 6 7 ••• 79 80