new icn messageflickr-free-ic3d pan white
Città invisibili - Esquilino (scroll down) | by Nash72
Back to photostream

Città invisibili - Esquilino (scroll down)

L’Esquilino, il rione a due passi dalla Stazione Termini, è il quartiere multietnico di Roma, il luogo simbolo dove si incrociano popoli e culture diversi: ci sono cingalesi, pakistani, senegalesi, rumeni, marocchini e moltissimi cinesi che si affacciano dalle loro "botteghe" sotto i portici di Piazza Vittorio.

 

Tra le mille culture che compongono il suo mosaico c'è anche una folta comunità di artisti, galleristi, scrittori, registi, scenografi e musicisti che sono venuti ad abitare qui.

 

Ma l'Esquilino è un quartiere pieno di contraddizioni...le scritte xenofobe che non di rado compaiono sotto i portici e i manifesti di estrema destra disseminati qua e là, indicano che il processo di integrazione non è così facile.

 

E' esploso il business degli affitti agli extracomunitari: ci sono privati che comprano solo per riaffittare appartamenti.

 

Steve Emejuru, nigeriano, in Italia da più di dieci anni, spiega esattamente la metodologia degli affitti da parte dei proprietari di case nella zona. "si affittano stanze a mille euro, posti letto a settecento euro e posti testa a trecento euro. E’ assurdo ma è così, per posto testa si intende un piccolo spazio per terra su un cuscino che a volte puoi dividere anche con altre persone".

Il fenomeno delle stanze dormitorio riguarda in particolare le persone del Bangladesh e coinvolge, nel quartiere, circa 200 appartamenti e più o meno 1.500 persone. Gli affitti sono tutti in nero e sono alti.

 

Lo scorso 13 gennaio non lontano da piazza Vittorio - una madre ed un figlio di nazionalità bengalese sono morti mentre tentavano di fuggire ad un incendio scoppiato nell´appartamento in cui vivevano La donna, Mery di 38 anni si e' gettata dal balcone del quarto piano con in braccio suo figlio di 9 anni Hasib.

Nell'appartamento vivevano altre 13 persone tutte di nazionalità bengalese, tranne una donna italiana, pagando un affitto a nero di circa 2500 euro.

 

Nel pomeriggio, il presidio di solidarietà e di denuncia delle drammatiche condizioni di vita di tanti immigrati, che si stava svolgendo dopo il rogo è stato ferocemente e più volte caricato dalle forze dell’ordine provocando quindici feriti.

 

Tutta la serie:

 

www.nash72.fotix.net/browse/Le_citt_____invisibi

 

 

 

5,700 views
28 faves
24 comments
Taken on February 14, 2007