new icn messageflickr-free-ic3d pan white

Adult Content

You must be signed in to see this content. Sign in

Back to photostream

too young to hold on, too old to just break free and run*

quando sono arrabbiata con gli uomini ascolto Tori Amos.

no, quando sono arrabbiata con me stessa che concedo troppo potere agli uomini ascolto Tori Amos.

soprattutto Little earthquakes.

in questi giorni spesso sono stufa, allora ascolto i Pixies o i Queens of the stone age.

a momenti mi assale la malinconia ed ascolto Leonard Cohen o Nick Cave.

oppure sento il bisogno di farmi strappare via un po' di sangue dalle guance e un po' di acqua dagli occhi e ascolto Jeff Buckley.

e ritrovo per un momento la sensazione di quando sedersi per terra con il libretto dei testi sulle gambe e la musica nelle orecchie era tutto, un'emozione da poco, ma completa.

e ritorno per un attimo a quando il cielo era sopra di me, mai dietro.

c'è un colore di cielo che non sono mai riuscita a fotografare che mi rapisce, un colore tra il blu e il verde, subito dopo il tramonto, nei giorni sereni, quando non è ancora del tutto buio.

è il colore del ritorno.

è il colore che appare nello specchietto retrovisore quando sto rientrando a casa dall'ufficio, un colore punteggiato dai fari delle macchine e dalle luci della strada.

un colore che non sono mai riuscita a fermare.

un colore che si muove e se non sono pronta ad alzare gli occhi al momento giusto è già diventato qualcos'altro, perso nel nero dei pensieri della ragazza con la schiena curva, sciolto nel blu della cravatta dell'uomo d'affari che guarda fuori dalla finestra sel suo ufficio, annidato nelle ombre degli occhi della mendicante al semaforo, nascosto nel buio delle tasche di te che ci affondi le mani e ti emozioni come me per una canzone.

e non sono più io. che dal rosso passo al verde e poi mi perdo in un colore che nonosco, nel crepuscolo dei miei desideri.

 

*

647 views
1 fave
12 comments
Taken on March 18, 2009