Europa 2009 D.C.
EUROPA 2009 D.C.
Carnet di viaggio a gas


Il progetto


Due giovani scrittori e disegnatori di fumetti, in viaggio su un vecchio pulmino giapponese attrezzato per il campeggio al limite della decenza, esplorano il perimetro delle coste dell'Occidente europeo nei mesi “caldi” dell'estate. Costa Azzurra, Pirenei, Catalogna, Mancha, Andalusia, Estremadura, Portogallo, Galizia, Paesi Baschi, Bretagna, Parigi, Ginevra, grandi città e piccoli villaggi, alla ricerca della nuova anima europea, se esiste, tra balneanti del ricco Nord e immigrati di vecchia e nuova generazione. Il racconto è un diario-reportage sugli usi e i costumi delle popolazioni locali nell'era della crisi e della (post-)globalizzazione. Uno sguardo contemporaneamente scanzonato e indagatore su cosa c'è di nuovo e cosa è rimasto della vecchia Europa alla prese con i poderosi flussi migratori, il divaricarsi della forbice tra ricchezza e povertà, il riemergere delle culture di destra. Il tutto registrato tra ostelli e spiagge, mercatini e antichi borghi, città d'arte e disco, case private e pubbliche piazze, paesaggi incontaminati e residence iperaffollati, cammini di pellegrini e festival giovanili. Un modo per parlare del Vecchio Continente, confrontando tra loro e con l'Italia i paesi dell'Ovest mediterraneo. Agile da leggere sotto l'ombrellone, utile per riflettere per chiunque.
“Europa 2009” vuole essere un diario di bordo europeo e personale dei suoi autori, in cui condensare le tecniche di narrazione del diario on the road e del viaggio-reportage, con un'attenzione privilegiata all'elemento sociale visto attraverso le lenti dell'ironia e della satira.
Durata: da metà luglio a fine agosto.
Tecniche: china e pennello, ritagli, pennarelli, carta Fabriano in Italia, carte locali lungo il percorso. Moleskine per appunti, macchina fotografica e videocamera.

Chi siamo


Giuliano Cangiano (Kanjano), nato nel 1980, nel 2005 si laurea in filosofia ed estetica col massimo dei voti con una tesi sul fumetto di Andrea Pazienza. Lavora, dal 2001, come illustratore pubblicitario ed editoriale, grafico, designer di moda, vignettista, fumettista per decine di agenzie, studi, associazioni, editori, brand italiani ed internazionali, partiti, riviste, magazine, quotidiani. Nel 2008 decide di "formalizzare" le sue competenze tecniche (nonostante la riottosità del suo ego anti-accademico) si iscrive alla Scuola Internazionale di Comics di Roma, che continua a frequentare senza troppo entusiasmo. L'esigenza è raccontare, molto più che disegnare zombie e astronavi, ma non ditelo al fumetto seriale.
Gianluca Ferro (Ferro), nato nel 1976, nel 2002 si laurea in lettere con una tesi di storia contemporanea sul neocolonialismo e le politiche dell'istruzione in Sudan, successivamente acquisisce un diploma di master universitario in politiche sociali, pari opportunità e culture mediterranee presso il Centro Braudel della Facoltà di Scienze Politiche dell'ateneo di Catania, dopo aver studiato presso il Centro Federico Caffè dell'Università di Roskilde in Danimarca, diretto dal Prof. Bruno Amoroso, e aver collaborato alle ricerche sociali in materia di immigrazione con FIERI (Forum Internazionale Europeo Ricerche Immigrazione) di Torino, diretto dalla Professoressa Giovanna Zincone.
Nel 2002 sono entrambi tra i fondatori nel terrirorio etneo del magazine web e cartaceo L'Erroneo, specializzato in inchieste di mafia e racconti a fumetti. In seguito a minacce mafiose che portano alla chiusura della rivista, entrambi (come la maggior parte della redazione) scelgono di emigrare. Kanjano da Roma, Ferro da Venezia, continuano a collaborare scrivendo e disegnando storie a fumetti, vignette di satira e illustrazioni per Pizzino, Narcomafie, L'Unità, Liberazione e numerosi blog e siti specializzati. Espongono i loro lavori in Italia e all'estero. Nel 2008 vincono, insieme agli altri redattori giovani del settimanale “M”, allegato a L'Unità, il Premio Internazionale della Satira di Forte dei Marmi. Nello stesso anno pubblicano un fumetto in otto tavole sul G8 di Genova e le torture di Bolzaneto, nato da una collaborazione con Adriano Sofri. Nel 2009 pubblicano insieme a Sergio Staino un libro a fumetti, “L'Estate di Michele”, dedicato alle scuole della provincia di Pisa e avente come temi lo sfruttamento dei minori e l'abbandono scolastico.

www.kanjano.org
viaggioagasefumetti.blog.kataweb.it
42 photos · 509 views